Home » POLITICA » Ruffino e Lupi, degrado case Atc via Biglieri: “non si faccia pagare agli abitanti”
DOPO LA MORTE DEL SENZATETTO NELLE CANTINE

Ruffino e Lupi, degrado case Atc via Biglieri: “non si faccia pagare agli abitanti”

di ilTorinese pubblicato sabato 28 gennaio 2017

biglieri2La vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, Daniela Ruffino (FI) e il consigliere di Forza Italia della Circoscrizione 8, Alessandro Lupi,  hanno effettuato un sopralluogo presso le case Atc di via Biglieri, dove hanno incontrato gli inquilini.“Il problema delle cantine occupate dai senzatetto era noto da mesi e Atc era stata avvisata. Poi c’è scappato il morto, il senzatetto deceduto alcune settimane fa:  drammatico episodio – affermano i due esponenti di Forza Italia – che ha fatto smuovere l’ente. Ma in che modo? Chiedendo a chi abita nelle case di pagare il conto della pulizia delle ruffino danielacantine”.

 

“Non è accettabile che una situazione di degrado all’interno di edifici Atc venga caricata sulle spalle di inquilini che hanno redditi già bassi di per sé”, aggiungono Ruffino e Lupi.“Ci sono poi alloggi che non hanno balcone, come fanno a svuotare la cantina? Ma la vicenda del povero senzatetto ha se non altro posto l’attenzione sui tanti problemi di questi e altri complessi abitativi. Esistono alloggi vuoti da anni, serve la disinfestazione contro gli insetti, ci sono i sottotetti invasi dal guano dei piccioni, furgoni di non residenti parcheggiati in cortile”, proseguono  Ruffino e Lupi.

 

“E poi le lampadine da cambiare, o la vicenda delle caldaiette  tolte e  sostituite dalle centralizzate, con il biglieri1cambio valvole per ogni termosifone: costo 100 euro a valvola, per un  impianto non dimensionato”. “Si tratta, insomma, di problematiche non irrisolvibili ma, – concludono i rappresentanti azzurri – se non vi si pone rimedio, come in ogni altro tipo di condominio, rischiano di aggravarsi. Ecco perché chiediamo ai responsabili Atc e al Comune di dare al più presto risposte ai residenti nelle case di via Biglieri, perché non sono cittadini di serie B. Non siano quindi i residenti a dover pagare, in tutti i sensi”.