Home » Sport » Ronaldo: il Real spinse per la riservatezza?
La notizia è stata pubblicata dal giornale portoghese Correio da Manha

Ronaldo: il Real spinse per la riservatezza?

di ilTorinese pubblicato mercoledì 10 ottobre 2018

Potrebbe esserci stato il Real Madrid dietro al patto  firmato nove anni fa da Cristiano Ronaldo con Kathryn Mayorga, la modella americana che oggi  lo accusa di stupro. La notizia è stata pubblicata dal giornale portoghese Correio da Manha, che scrive sull’incontro avvenuto a Lisbona tra il giocatore bianconero e i suoi avvocati. CR7 dichiara la sua innocenza e  – sostiene il giornale – sarebbe stato pertanto contrario a corrispondere alla modella i 375mila dollari previsti dal patto di riservatezza. Ma il Real Madrid, secondo il quotidiano, avrebbe invece pressato il calciatore per pagare l’indennizzo temendo che la società potesse venire screditata. A proposito della presunta violenza il giornale scrive che dopo il rapporto sessuale, il giocatore  e la modella rientrarono in discoteca restandovi ancora per alcune ore, fatto che sarebbe centrale nella strategia dei legali per smontare le accuse rivolte a Ronaldo. 

 

(foto Claudio Benedetto www.fotoegrafico.net)

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE