Home » prima pagina » La rivoluzione del pedone libera piazza Castello dalle auto
GIRO DI VITE SUI PERMESSI DI ACCESSO ALLA ZTL: SARA' UTILIZZABILE UN UNICO TAGLIANDO BLU

La rivoluzione del pedone libera piazza Castello dalle auto

di ilTorinese pubblicato sabato 20 dicembre 2014

pedoni1

pedoni via romaIl Comune ha deliberato di vietare al traffico anche la parte davanti alla Prefettura e all’incrocio con via Po

 

Alla fine la rivoluzione pedonale è partita. Ci saranno anche imperfezioni e aggiustamenti da adottare (l’Aci si lamenta che all’uscita dei parcheggi sotterranei ora si formano lunghissime code e  i residenti della via Roma pedonalizzata sono tagliati fuori dal mondo) ma la trasformazione è in corso. Una nuova filosofia del vivere la città. Piazza Castello, anch’essa diventa tutta pedonale. Il Comune ha deliberato di vietare alle auto anche la parte davanti alla Prefettura e all’incrocio con via Po. Dice l’assessore Claudio Lubatti:”una delle aree più importanti dal punto di vista culturale e storico del centro cittadino viene restituita alla città”.

 

E ci sono anche novità per i detentori degli ambitissimi  permessi per la Ztl centrale. Spariscono i  tagliandi Viola, Argento e Rosso. Una volta scaduti saranno  trasformati in un solo permesso uguale per tutti, il tagliando Blu, che consente di accedere alla  Ztl da 31 varchi su 37. Il nuovo permesso non comprende vie e corsie riservate, zone pedonali e aree verdi chiuse al traffico. Così Palazzo Civico spera di ridurre del 15% le auto in Ztl e di aumentare del 30% la velocità del trasporto pubblico.

 

Ricordiamo, infine, che durante il periodo natalizio, il tratto di via Roma tra piazza San Carlo e piazza Castello rimarrà  zona pedonale dalle 5 di sabato 20 dicembre alle 5 di mercoledì 7 gennaio. Nei giorni  precedenti il Natale, le linee Star 1 e Star 2 saranno in servizio anche nei festivi e prefestivi e, solo in quei giorni, saranno utilizzabili gratuitamente. I mezzi pubblici subiranno variazioni di orari e percorsi nel periodo natalizio e di fine anno, dettagliate sul sito GTT.

 

(Foto: il Torinese)