Home » CULTURA E SPETTACOLI » Riccioli cobalto
Ulisse si salvò chiamandosi Nessuno

Riccioli cobalto

di ilTorinese pubblicato venerdì 15 dicembre 2017
Le poesie di Alessia Savoini
***
Timida sotto il derma lunare
Boccoli del colore della notte
Si muove la polvere di un vecchio capanno
Nel mentre in cui il suono si sostituisce al battito.
Lo mnemonico spirito si confonde a causa di Bacco
Nel quartiere dove il mondo collide in una piazza
E poi gli incontri senza dirsi troppo
Dove illegale è l’ascesa verso il chimico io.
Talvolta traspare il disapprovato gesto
Di canti e chitarra nel tuo silente cosmo
Così borbotti, ma non disdegni
Perché ami senza nessuna pretesa.
Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE