Home » LIFESTYLE » La ricca stagione al teatro Concordia
A VENARIA REALE

La ricca stagione al teatro Concordia

di ilTorinese pubblicato venerdì 18 dicembre 2015

Un teatro che cresce. Una città che cresce

gaber1

Una stagione ricca di appuntamenti. Com’è nella tradizione del teatro Concordia il cartellone 2015 – 2016 mantiene le peculiari caratteristiche  di eterogeneità della programmazione che ne hanno fatto uno dei punti di riferimento metropolitani per lo spettacolo dal vivo. Tutto ciò è possibile grazie alle sinergie e collaborazioni che caratterizzano, anche quest’anno, il cartellone. Con la Fondazione Piemonte dal Vivo, in particolare, la collaborazione diventa sempre più significativa e fondamentale sottolineando in tal modo il forte radicamento del Concordia nel tessuto teatrale della regione e dell’area metropolitana. Grandi protagonisti anche quest’anno calcheranno le scene del Teatro con spettacoli di prosa, cabaret, lirica, danza, circo contemporaneo e teatro ragazzi.  Un cartellone completato da diversi, grandi concerti.

 

Ed è proprio con un grande concerto che inizia la stagione 2015 – 2016: il rock progressive di Godspeed you Black Emperor. La stagione dei concerti prosegue poi con l’appuntamento pop con Briga e con un concerto straordinario per la qualità e la fama del gruppo “The Cinematic  Orchestra”. Un grande evento tira l’altro ed ecco a dicembre il grande ritorno al Concordia in doppia data di “Subsonica”.

 

Un filone che sarà protagonista nel corso della nuova stagione del Concordia sarà sicuramente quello dedicato al teatro canzone con l’omaggio ai grandi cantautori italiani. Tangram Teatro porta in scena uno dei suoi lavori di maggior successo con “Qualcuno era …Giorgio Gaber”. Appuntamento con Fabrizio De Andrè e l’omaggio che gli tributano l’Accademia dei folli in “Attenti al Gorilla”. Un ritorno al passato con la riscoperta di un grande autore degli anni ‘50 e ‘60, Domenico Modugno, nello spettacolo “Io provo a volare” portato in scena da Gianfranco Bernardi e Gabriella Casolari. L’omaggio ai grandi cantautori è completato dallo spettacolo tutto teatrale dedicato ad uno dei capolavori di Guccini: “Via Paolo Fabbri 43” e messa in scena dalla compagnia Santibriganti.  Il teatro canzone è indubbiamente una delle forme di spettacolo più frequentate da artisti di diversa estrazione ed origine. Il programma del Concordia dedicato a questo genere è perciò completato con uno degli artisti che meglio oggi lo rappresenta: Rocco Papaleo nello spettacolo: “Una Piccola Impresa meridionale”.

 

Non mancano ovviamente i grandi appuntamenti con la prosa e il grande teatro. Ecco quindi Juri Ferrini in uno straordinario “Cyrano de Begerac” e il grande ritorno a Venaria, la città della Reggia, di Paolo Rossi e il suo personalissimo “Moliére: la recita di Versailles.” Il circo contemporaneo è ormai divenuta una forma di spettacolo vero, teatrale. Ormai non manca stagione dove non ci sia spazio per uno o più spettacoli di questo genere che tiene insieme destrezza, fisicità, danza, narrazione e musica. Il Concordia è stato tra i primi teatri a crederci. Così, grazie alla collaborazione con FLIC – scuola di circo di Torino è nata Cité – rassegna internazionale di circo contemporaneo giunto alla terza edizione. Tre appuntamenti da gennaio ad aprile con compagnie dalla Francia e dalla Spagna. Il 23 gennaio “Pop Corn Machine” con la compagnia francese Mylaika, il 12 marzo “Six Pieds sur Terre” della compagnia transalpina Lapsus e infine una anteprima nazionale con “In Tarsi” della compagnia spagnola EIA.

 

Il teatro comico e il cabaret sono da sempre tra i generi caratterizzanti la programmazione del Concordia. La stagione 2015/2016 vede alcuniconcordia teatro graditi ritorni: Dado, l’11 dicembre, apre il cartellone comico, per continuare a ridere o sorridere con i Panpers e con il nuovissimo show di Mr. Forrest. Tutti spettacoli realizzati con la preziosa collaborazione di Eventiduemila. Gli appuntamenti con la comicità sono completati da una esilarante commedia: “Grasse risate, lacrime magre” della compagnia Blusclint.

 

La stagione 2015/2016 si caratterizza inoltre per gli appuntamenti con la danza. Danza Classica sulle note dei “Carmina Burana” e con il ritorno, dopo un anno di pausa, delle pillole di danza che, prima di alcuni spettacoli, presenteranno, presso la sala foyer, le novità sulla danza contemporanea. Il tutto grazie al sostegno della Fondazione Piemonte dal Vivo.

 

Due sono gli appuntamenti con la Lirica: il 6 dicembre con il Barbiere di Siviglia di G.Rossini e ad aprile con la Bohéme di Puccini. Due spettacoli con cui prosegue, grazie all’ottimo riscontro di pubblico e di critica avuto lo scorso anno,  la collaborazione con una giovane realtà lirica del Piemonte come l’Orchestra della Regione Piemonte.

 

 

Il Concordia conferma e rafforza la programmazione dedicata ai più piccoli e alle famiglie con cinque appuntamenti, la domenica pomeriggio, dove storie e divertimento sono assicurati: le belle e intramontabili favole di Cenerentola in una rappresentazione prodotta dal Teatro Stabile di Torino e la Pimpa che si fa “Cappuccetto Rosso” con la compagnia genovese dell’Archivolto. L’animazione in forma di musical per bambini ritorna con la compagnia VerdeBlu e  personaggi tipici dell’immaginario infantile come Ercules e il Peter Pan dell’ “Isola che non c’è”. Da non perdere davvero è uno straordinario spettacolo di giocoleria per i più piccini della famosissima compagnia Gandini Juggling: “Smashed” in programmazione il 20 marzo. E, come sempre, merenda per tutti i bambini prima dello spettacolo. Completano la programmazione due novità. Per la prima volta sul palco del Concordia un appuntamento con il mentalismo di Marco Bellantuono con lo spettacolo ”Al di la del vero e del falso”.  A conferma dell’attenzione del teatro sulla nostra storia la stagione si conclude con uno spettacolo, mai come in questo periodo concordia papaleosignificativo, sulla migrazione dal Piemonte verso l’America in cerca di fortuna dalla fine dell’800 in poi: “Un biglietto per la merica” della compagnia I retroscena

 

Il teatro Concordia ha sempre posto particolare attenzione al mondo della scuola offrendo loro un variegato programma per ogni livello scolastico. Una stagione di spettacoli realizzata in stretta collaborazione con gli istituti scolastici e l’assessorato all’istruzione certamente con intenti didattici condivisi, ma anche per educare i ragazzi, ovvero il pubblico del futuro, al teatro in teatro.. Anche quest’anno sarà una stagione ricca di appuntamenti che si svilupperà attraverso una proposta di spettacoli in teatro e con appuntamenti, in particolare per i più piccoli, in biblioteca. A questa attività si aggiunge una politica dei prezzi particolarmente agevolata per gli studenti delle scuole superiori che volessero partecipare ad eventi serali in stagione.

 

Non resta che augurare  a tutti buon divertimento, buon spettacolo in un teatro che cresce. In una città che cresce.