Home » Brevi di cronaca » Resta in carcere il panettiere accusato dell’omicidio Caccia
NUOVO FERMO DALLA PROCURA DI MILANO

Resta in carcere il panettiere accusato dell’omicidio Caccia

di ilTorinese pubblicato mercoledì 30 novembre 2016

caccia 2Rocco Schirripa, l’uomo accusato dell’omicidio del giudice Bruno Caccia (nella foto) , a Torino, nel 1983 e nei cui confronti è stato firmata un’ordinanza di scarcerazione dalla Corte d’Assise di Milano, resta comunque nel carcere di Opera a causa di un fermo della Procura di Milano.Questa, infatti,  ha  chiesto e ottenuto, in brevissimo tempo e dopo l’errore procedurale, la riapertura delle indagini sull’omicidio del procuratore di Torino, di cui è accusato il panettiere, che è  stato nuovamente iscritto nel registro degli indagati.