Home » ECONOMIA E SOCIALE » Reddito di cittadinanza, la situazione in Piemonte
Tra navigator e altre novità

Reddito di cittadinanza, la situazione in Piemonte

di ilTorinese pubblicato domenica 28 aprile 2019

Il Piemonte si sta organizzando per dare attuazione al reddito di cittadinanza, che dovrebbe riguardare  250 mila potenziali beneficiari. A tal fine è previsto un piano di rafforzamento dei centri per l’impiego e delle politiche attive del lavoro che consentirà alle Regioni la possibilità di assumere 4 mila operatori  e di avvalersi dell’assistenza tecnica di 3 mila navigator assunti, con contratti di collaborazione, da Anpal servizi. Su  4 mila operatori dei centri per l’impiego 250 dovrebbero essere assunti in Piemonte. A questi si aggiungeranno un centinaio di assunzioni. I navigator  in servizio nella nostra regione saranno invece 176, di cui 107 in provincia di Torino e  potranno svolgere attività di assistenza tecnica a supporto, ma non in sostituzione, delle funzioni e dei servizi dei centri per l’impiego, che restano centrali nella presa in carico delle persone in cerca di lavoro. Ad oggi su un totale nazionale di 807.031, i nuclei famigliari che hanno presentato domanda per il reddito di cittadinanza in Piemonte sono 45.900 (di cui 25.500, il 55,5 per cento, sono donne e 20.400 uomini). Il numero complessivo di famiglie che nel 2019 potrebbe aver diritto a richiedere il sostegno statale è di 116 mila, di cui oltre 60.700 nell’area metropolitana torinese.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE