Home » CULTURA E SPETTACOLI » La quotidianità dei post-adolescenti è multimediale
FINO A NOVEMBRE LA WEBSERIES

La quotidianità dei post-adolescenti è multimediale

di ilTorinese pubblicato mercoledì 10 settembre 2014

smile2smileIl mondo dei giovani da settembre a portata di smartphone, di tablet, insomma di device

 

SMILE // LA SERIE nasce come spin-off di SMILE ed è una produzione GRAY LADDER, SHOWLAB e RAI. SMILE è il docu-drama,  – nato da un’idea di Davide Tosco, autore, regista e produttore torinese –  (in onda su RAI 3 da mercoledì 3 settembre ore 23,30) che rappresenta l’universo giovanile contemporaneo prestando particolare attenzione ai fenomeni di dipendenza e consumi ricreativi. Realtà complesse raccontate attraverso un linguaggio crudo e un punto di vista il più vicino possibile a quello dei protagonisti stessi.

 

La vera novità multimediale rappresentata da SMILE è la prosecuzione del racconto attraverso un’omonima webseries nella quale si approfondisce la realtà raccontata dal documentario. Un’operazione sperimentale che ambisce a raccogliere pubblico dalle diverse reti svelando ad ogni passaggio aspetti complementari di un’unica storia. 10 episodi da 5 minuti l’uno visibili sono online su www.smile.rai.it (1° episodio on line dal 3 settembre, 2° episodio online dal 4 settembre, i successivi 8 episodi a cadenza settimanale) proseguiranno il racconto della vita di Andy, protagonista del documentario visto in tv.

 

SMILE // LA SERIE riprende le fila della storia di uno dei protagonisti del docu-drama e lo fa  con uno sguardo dissacrante ma empatico. La serie si immerge nella quotidianità di un post-adolescente medio, Andy, (interpretato dall’esordiente Donato Ebraico) e narra del suo viaggio verso la maturità. Un percorso costellato di presenze, di dipendenze e di difficoltà, a metà strada tra l’energia malinconica di Skins e la sketch-comedy surreale alla Monty Python, Andy ha 18 anni,  è cocainomane è il protagonista di SMILE. Rappresenta il vero ponte tra il documentario e la serie. Con SMILE entriamo nella sua vita, e con SMILE // LA SERIE esploriamo la surreale quotidianità di un ragazzo troppo giovane per aver fallito qualcosa ma già con una discreta collezione di sbagli in valigia.

 

Note e TRAMA:

Sono dieci episodi di cinque minuti l’uno. Girati totalmente a Torino tra il Valentino, San Salvario, e Corso Vittorio Emanuele. Tutto lo staff, gli attori e la produzione sono torinesi. Ragazzi giovani compresi tra i 18 e i 25 anni che meglio di qualsiasi adulto possono e riescono a raccontare la storia di una dipendenza giovanile parlando lo stesso linguaggio del protagonista.

 

10 episodi per assistere al viaggio di Andy verso la maturazione, 3 storyline principali che si intrecciano:

1)    Andy che tenta di liberarsi dalla dipendenza di cocaina;

2)    Andy che cerca di riconquistare Anna, la sua ragazza;

3)    Andy che deve assumersi le sue responsabilità e crescere.

Andy ha mollato la scuola presto. Di giorno fa l’imbianchino, la sera il pizzaiolo. Ha amici pittoreschi ma leali, una fidanzata che lo odia; nei ritagli di tempo, si prende cura di sua nonna e cerca di combattere in tutti modi una dipendenza dalla cocaina. Attraverso una narrazione ironica e brillante, priva di retorica, toni edulcorati e affrettati giudizi morali, la webseries porta avanti l’importante messaggio della consapevolezza, perseguendo l’obiettivo della diffusione, in un contesto narrativo e culturale vicino al suo pubblico di riferimento, di informazioni mirate alla prevenzione.  I temi più seri e drammatici vengono affrontati con il mezzo della commedia per trattare argomenti importanti in maniera non didascalica; per lasciare emergere una sensibilità più acuta, vicina alle tematiche dei protagonisti, sospendendo ogni giudizio e, laddove concesso facendosi anche qualche risata.

 

SMILE // LA SERIE è scritta da Davide Mela (sceneggiatore classe ’89) e diretta da Alice Cicchetti giovane regista esordiente (classe ’92). Con #SMILE e #SORRIDI gli spettatori potranno condividere e commentare lo svolgersi dell’evento anche sui canali social che verranno gestiti dai protagonisti stessi del docu-drama. Una modalità partecipativa che cercherà, anche solo per una notte di aprire un dialogo intergenerazionale tra genitori e figli con l’auspicio che, confrontandosi, possano trovare spunti di incontro e comprendere i reciproci punti di vista.

 

MUSICA:

GREY LADDER ha coinvolto WILLIE PEYOTE, rapper torinese (28 anni) di cui cura immagini e video.

Le musiche di SMILE // LA SERIE sono di Willie Peyote e di Frank Sativa (beatmaker). Gli autori hanno prestato alla serie alcune canzoni già edite (es: Tutti mi vogliono bene) e scrivendo inoltre brani originali per la serie. Questa collaborazione è originale perché Guglielmo Bruno (in arte Willie Peyote) compare nelle puntate come menestrello e cantastorie che accompagna la vita di Andy. La narrazione di un episodio a volte viene interrotta dall’intervento della musica di Peyote che rappa a tema su ciò che in quel momento capita al protagonista. Con lo stesso cinismo ironico, lo stesso senso dell’umorismo un po’nichilista che accomuna i personaggi.