Home » Brevi di cronaca » Quattro indagati per il bracciante che morì nel caldo torrido
Omicidio colposo?

Quattro indagati per il bracciante che morì nel caldo torrido

di ilTorinese pubblicato giovedì 28 aprile 2016

bracciantiSono quattro gli indagati dalla procura di Asti per la morte di Ioan Puscasu, il bracciante romeno  46enne che venne ritrovato senza vita  il 17 luglio scorso a Carmagnola, nei pressi della serra in cui lavorava, morte forse dovuta al gran caldo estivo.  Il pm Francesca Dentis ha ipotizzato a vario titolo, i reati di omicidio colposo e omissione di soccorso per il datore di lavoro, la madre, il padrone di casa e il cognato. Al momento del ritrovamento del corpo i icarabinieri verificarono che era stato rivestito e spostato:: secondo gli investigatori, era una messinscena per evitare collegamenti tra la morte e il lavoro del bracciante.