Home » ECONOMIA E SOCIALE » Sondaggio web: quali problemi gli aspiranti sindaci di Torino dovrebbero affrontare?
SICUREZZA E AVORO OLTRE A DEGRADO DELLE PERIFERIE E INQUINAMENTO: ECCO ALCUNE DELLE INDICAZIONI DEI NOSTRI LETTORI

Sondaggio web: quali problemi gli aspiranti sindaci di Torino dovrebbero affrontare?

di ilTorinese pubblicato venerdì 26 febbraio 2016

comune palazzo civicomole vittorioVi proponiamo una selezione dei commenti pubblicati su Fb

Le elezioni comunali si stanno avvicinando. Il “Torinese” ha proposto un sondaggio sulla propria pagina Facebook per conoscere le opinioni dei lettori: quali sono i problemi della città che gli aspiranti alla carica di sindaco delle varie forze politiche dovrebbero prendere maggiormente a cuore? Sicurezza, lavoro, degrado delle periferie? Questi tre temi, in effetti, sono stati i più citati. ma anche l’immigrazione incontrollata, le magagne delle scuole, l’inquinamento e altri aspetti sono stati citati dai lettori, Ecco una selezione dei commenti pubblicati su Fb.

(Foto: il Torinese)

Charlie Gambino Troppi immigrati La città e pulita solo nelle zone dove risiedono persone ricche le periferie sono uno schifo e più case popolari agli italiani hanno prima diritto loro Torino e di sinistra e favorisce molto gli stranieri e uno schifo caro Fassino speriamo tu sparisca sei una vergogna di sindaco

Mario Fracchia Sicurezza e periferie abbandonate, con la sicurezza formazione giovani come tutori dell’ordine quanti vigili nuovi ci sono in 365 giorni a Torino, qualcuno me lo sa dire? Se i concorsi sono 1 ogni morte di papa la sicurezza sarà sempre una chimera.

Roberto Castelli E’ veramente squallido vedere come una via di prestigio come Corso Giulio Cesare sia scaduta in un modo vergognoso. Solo ignobili attività commerciali arabe, cinesi ed africane. Gente inquietante. Palazzi sudici e fortissimo senso di insicurezza soprattutto nelle ore serali. Non si tollera più questa invasione di extracomunitari che hanno fortemente degradato tutta la zona di Barriera facendo crollare anche il valore degli immobili e chiudere tutti gli eleganti negozi italiani. Sono troppo arroganti e “TROPPI”.

Maria Gariglio Le periferie sono abbandonate a se stesse, c’è mal costume e dico “MAL COSTUME ” in ogni angolo, chi ha il dovere di controllare ? perchè non si fa niente, o siamo noi che ormai ci siamo abituati a tutto questo, poi ci fanno vedere il salotto buono di Torino, ma non le schifezze che ci sono intorno………………….

Marco Arianna Montoro Interessamento alle materne o scuole della infanzia il passaggio da comunali a statali che avvera a breve….attenzione massima quindi ai bambini e alle scuole punto di formazione basilare per poter crescere ottimi cittadini….grazie….

Donato Palmieri 1 Lavoro, bisogna incentivare gli investimenti in città con detassazioni,2,eccesso di immigrazione, che crea competizione sul lavoro con le fascie sociali più deboli e meno specializzate e per il welfare di uni e altri che aumenta il fabbisogno

Carmela Cocozza Che tutti gli abitanti della città RISPETTINO le leggi le regole e le abitudini .. Senza se e senza ma….RISPETTO!!!!

Giuseppe Marsiglia il sistema delle cooperative edilizie rosse che sfruttano i soci e arricchiscono i soliti dirigenti é amici…

Tatiana Yael S sporcizia, automobilisti che guidano “allegramente” tanto da rendere la vita dei pedoni pericolosa, inquinamento dell’aria e acustico, mancanza di lavoro, incapacità da parte di molti cittadini di seguire le elementari regole del vivere civile

Giovanna Mare Più controlli più pattuglie ma forse gli agenti a piedi é meglio vedi piu cose di quelle che vedi in macchina più sicurezza in strada anche di sera

Silvy Degola Pulizia, sicurezza, microcriminalità, nomadi, droga e spaccio, prostituzione, disoccupazione. .. serve altro?trasporto pubblico, sanità…e scuola. Pacchetto completo.

Futuro Nuovo L’immigrazione selvaggia, senza un progetto d’ accoglienza e un crimine e dovrebbe essere punito penalmente.Vittime in primis sono gli emigrati illusi da un eldorado inesistente,dai trasformisti della politica al governo, per finanziare cooperative e ecc. con la scusa dell’assistenza , realizzano un commercio a scapito di disperati con profitti da milioni di euro. Le altre vittime siamo noi obbligati a convivere con chi ha culture totalmente differenti dalle nostre ,con l’imbarazzo da parte nostra di come dialogare con loro , perche’ ben poco sanno in realta’ la maggioranza dei torinesi del mondo mussulmano. Arriviamo a velare le opere d’arte del museo Capitolino di Roma per non ferire altre culture (iniziativa di oggi del nostro governo nei confronti del presidente iraniano ). La nostra citta’ ha cambiato totalmente il suo volto e non per investimenti futuristici .Sono d’accordo che l’incontro fra culture fa crescere, ma mi pare che al momento sia il contrario.

Giuliana Joy Per tutti quelli che hanno cinquant’anni e più……..
NON C’E PIÙ POSSIBILITA’ DI LAVORO !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Giuliana Joy LAVORO ” ANCHE ” per le persone di cinquant’anni e più!

Angelo Mingione Sicurezza e lavoro!

Fabrizio Atenssia LAVORO—LAVORO…LAVORO….