Home » CULTURA E SPETTACOLI » Quale futuro per Stupinigi? La Regione al lavoro
Un'ottica di interesse pubblico e di sviluppo territoriale condiviso

Quale futuro per Stupinigi? La Regione al lavoro

di ilTorinese pubblicato lunedì 29 agosto 2016

stupinigi maiorano album“La Regione si sta occupando ormai da mesi del futuro della Palazzina di caccia di Stupinigi ponendo il tema al centro di un percorso che ha proprio l’obiettivo di scongiurare prospettive incerte per la Residenza”: l’assessora alla Cultura e al Turismo, Antonella Parigi, risponde così alle preoccupazioni espresse dai sindaci di Nichelino, Beinasco e Orbassano su una paventata chiusura del complesso da parte della Fondazione Ordine Mauriziano. “La Fondazione – rivela Parigi – è da tempo coinvolta nel tavolo di lavoro aperto dal Consorzio La Venaria Reale e presieduto dal suo direttore Mario Turetta, dove si sta affrontando innanzitutto il tema del passaggio in forma indiretta della gestione ordinaria della Palazzina al Consorzio stesso, nonché diverse altre possibili soluzioni nel quadro del progetto complessivo di riqualificazione e promozione delle Residenze sabaude”. “Si tratta pertanto – conclude l’assessora – di una strada che stiamo seguendo proprio per dare continuità alla fruibilità di quello che consideriamo uno dei nostri ‘beni faro’ sotto il profilo culturale e turistico, nei confronti del quale è opportuno che tutti gli attori coinvolti si muovano in un’ottica di interesse pubblico e di sviluppo territoriale condiviso”.

 

GG – www.regione.piemonte.it

(foto: Vincenzo Maiorano)