Home » Brevi di cronaca » Pusher distinto: vestiva in doppiopetto ma spacciava
è stato trovato in possesso di 56 ovuli contenenti crack/cocaina

Pusher distinto: vestiva in doppiopetto ma spacciava

di ilTorinese pubblicato lunedì 25 marzo 2019

Chi lo avesse incontrato per strada probabilmente avrebbe pensato che l’uomo, un trentunenne senegalese, fosse diretto a un evento vista la sua eleganza e l’abito in doppiopetto, tanto più che l’uomo si serviva di un autista. Nella serata di mercoledì, dopo essere uscito dalla propria abitazione in via Desana il cittadino straniero è salito a bordo di una Fiat 500 ferma in corso Vercelli condotta da un suo connazionale risultato poi estraneo ai fatti. Prima che l’auto partisse, gli agenti, che ne avevano monitorato i movimenti in precedenza, hanno fermato l’auto controllando gli occupanti. Il trentunenne cittadini senegalese è stato trovato in possesso di 56 ovuli contenenti crack/cocaina. Nel corso della perquisizione domiciliare, effettuata con l’ausilio dell’autoscala dei Vigili del fuoco, i poliziotti del Commissariato Barriera Milano hanno rinvenuto altri 250 grammi di sostanza stupefacente e 150 grammi di sostanza da taglio. Alla luce dei fatti, lo straniero, irregolare sul Territorio Nazionale e con precedenti di polizia specifici, è stato arrestato per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio. Il giorno prima, gli agenti del Commissariato Barriera Milano avevano arrestato un altro pusher: un diciottenne senegalese fermato nella notte in via Spontini angolo corso Giulio Cesare e trovato in possesso di alcune dosi di cocaina.

M.Iar.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE