Home » TRIBUNA » Proxima, il “contro- G7”
RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Proxima, il “contro- G7”

di ilTorinese pubblicato lunedì 25 settembre 2017

L’estate è finita, ma prima che tutti quanti ci si chiuda negli uffici, nelle case, nei cinema e in birreria, ci sarà ancora un’occasione di festa, di socialità, di pensiero all’aperto.

Proxima, come forse avrete letto sui giornali, è un festival politico, promosso da Sinistra Italiana e Possibile, che per una settimana sarà un laboratorio a cielo aperto sulle grandi trasformazioni che stiamo vivendo in questi anni e sulla ricerca di soluzioni per il futuro.

Sarà nel cuore di Torino, nei nostri Murazzi spenti che vogliamo riaccendere. Per sei giorni il festival tornerà a far parlare dei Murazzi, restituendoli alla gente, al divertimento e soprattutto al dibattito pubblico.

Il G7 si svolgerà nel chiuso della Reggia di Venaria, noi invece vogliamo stare all’aperto. Credo sia anche l’immagine plastica del contrasto fra la distanza di un’élite economica e finanziaria che cavalca una politica al servizio di pochi e l’apertura di un collettivo che vuole invece una politica al servizio di molti, della maggioranza della popolazione che in questi decenni ha visto peggiorate le proprie condizioni e sempre meno garantiti i propri diritti.

Si inizia martedì alle 18,30 con la presentazione di un’inchiesta sull’industria 4.0 e si chiude domenica alle 18 con un dibattito che mi vedrà protagonista dal titolo: “storie di ordinaria ricattabilità. Fra vecchi e nuovi lavori: economia della promessa, diritti negati e forme di resistenza”.

Avremo tanti ospiti a Proxima, da Susanna Camusso a Elly Schlein, da Yanis Varoufakis a Maurizio Landini, da Nicola Fratoianni a Pippo Civati e Sergio Cofferati. E molti altri fra intellettuali, studiosi, giornalisti. Inoltre ci saranno tanti workshop dedicati soprattutto ai più giovani (fatelo sapere, ci teniamo molto, venerdì inizia anche la scuola di formazione politica).

La musica e il teatro accompagneranno i giorni del festival: Bea Zanin, i Bud Spencer Blues ExplosionBienoise, la BandakadabraEugenio in Via di GioiaVito Miccolis alias Dott. Lo Sapio e molti altri. Per chi ha ancora le forze di fare l’alba, due after party animeranno i Murazzi.

Insomma, spero durante quelle sere di incontrare tutti voi, di bere una birra insieme e godere di una fine estate che potrebbe essere l’inizio di qualcosa di importante.

Buone notizie: non c’è allerta meteo, le perturbazioni sono nel Nord Europa! Ma: potrebbe fare freddo là sul fiume e chissà che ogni tanto non ci sia pure bisogno di un impermeabile (tocchiamo ferro). Copritevi, spargete la voce e non mancate!

 

Marco Grimaldi

Consigliere regionale SEL

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE