Home » TRIBUNA » PROGETTO OSPITALITÀ IN FAMIGLIA: IL PIEMONTE APRE LE PORTE A TERRA MADRE
C’È TEMPO FINO AL 18 MAGGIO PER DARE LA PROPRIA DISPONIBILITÀ

PROGETTO OSPITALITÀ IN FAMIGLIA: IL PIEMONTE APRE LE PORTE A TERRA MADRE

di ilTorinese pubblicato martedì 8 maggio 2018

Dal 20 a 24 settembre a Torino si terrà la XII edizione di Terra Madre – Salone del Gusto i cui delegati potranno essere ospitati dalle famiglie di 120 città piemontesi

Per la manifestazione – organizzata da Slow Food insieme alla Regione Piemonte e alla Città di Torino – che ha in programma moltissimi appuntamenti tra cui degustazioni, conferenze e mostre in giro per la città, arriveranno a Torino e in Piemonte molti delegati provenienti da cinque continenti.

Si tratta dei rappresentanti della rete di Terra Madre che, ormai da anni, si danno appuntamento all’evento per confrontarsi, incontrarsi, riabbracciarsi e costruire rapporti che vanno al di là delle differenze linguistiche e culturali. Una rete nella rete che ogni due anni si rinnova grazie alla disponibilità delle famiglie piemontesi che aprono loro le porte di casa.

Durante la passata edizione, nel 2016, la macchina dell’ospitalità ha superato ogni aspettativa: dei 5mila delegati presenti a Torino oltre 2mila sono stati accolti dalle famiglie. Nella nostra città, ad esempio, più di 150 famiglie hanno alloggiato uno o più rappresentanti, condividendo con loro sia i piccoli gesti quotidiani, sia le occasioni di scambio e di divertimento. Vivere insieme costituisce infatti per entrambi, delegati e ospitanti, un momento di confronto e arricchimento culturale e sociale.

Chiunque volesse dare la propria disponibilità per ospitare uno o più delegati di Terra Madre – Salone del Gusto può compilare e inviare online la scheda di adesione che si trova sul sito //nominations.slowfood.com/accoglienza/ entro il 18 maggio.

Per avere ulteriori informazioni scrivere a: ospitalitainfamiglia@comune.torino.it

(foto: il Torinese)

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE