Home » prima pagina » Piano per i poveri: 300 pasti al giorno in attesa di riaprire la mensa del Cottolengo
Nosiglia ha già messo a disposizione un locale del palazzo arcivescovile che ospiterà per il pranzo 51 persone.

Piano per i poveri: 300 pasti al giorno in attesa di riaprire la mensa del Cottolengo

di ilTorinese pubblicato giovedì 31 agosto 2017

Chiude per ristrutturazione la storica mensa del Cottolengo, che  serve quotidianamente oltre 500 ospiti per più di  160mila pasti. In attesa che questo importante presidio sociale riapra dopo i lavori, le istituzioni torinesi si daranno da fare per garantire il servizio ad almeno 300 poveri. E’ stato così predisposto un piano  coordinato dalla Caritas Diocesana con la partecipazione di Curia, Cottolengo, Comune, Compagnia di San Paolo, Fondazione Cassa Risparmio di Torino, Fondazione Specchio dei Tempi,Rsa Principe Oddone, Sermig, Associazione Terza Settimana, Centro Servizi per il Volontariato – Vol.To e cinque mense di carità. L’ arcivescovo di Torino, mons. Cesare Nosiglia ha già messo a disposizione un locale del palazzo arcivescovile che ospiterà per il pranzo 51 persone.

(Foto: il Torinese)