Home » Brevi di cronaca » Per Serena morta in Spagna indennizzo rifiutato dai genitori
52 MILA EURO PROPOSTI

Per Serena morta in Spagna indennizzo rifiutato dai genitori

di ilTorinese pubblicato domenica 10 luglio 2016

serena 9Alessandro Saracino, padre di Serena, torinese, una delle giovani italiane del progetto Erasmus morte il 20 marzo in un incidente stradale in Spagna, commenta sdegnato sulla Stampa la proposta di indennizzo dell’assicurazione, 52 mila euro:  “E’ una proposta che abbiamo rifiutato”. L’indennizzo verrebbe effettuato con un ritocco verso il basso perché le studentesse, afferma l’assicurazione,  non indossavano la cintura di sicurezza. “Sarebbe come se ci fosse serena2una colpa nelle ragazze – dice Saracino – ma non è vero. Mi risulta che le cinture in dotazione al mezzo: il problema è che erano cinture addominali assolutamente inadeguate”. per le famiglie delle vittime non si tratta di una questione di sold, infatti i risarcimenti andranno in beneficenza. “Se siamo in Europa – commenta il genitore – la sicurezza dei nostri ragazzi dovrebbe essere tutelata allo stesso modo ovunque, in Spagna come in Italia. Mi verrebbe da concludere che l’Erasmus, così com’è oggi, è da sospendere: è troppo pericoloso”.

(nelle foto del Torinese i funerali di Serena)