Home » Brevi di cronaca » Per l’omicidio del monsignore strangolato è sospettato un sacerdote
OLTRE LA MOLE / CRONACHE ITALIANE

Per l’omicidio del monsignore strangolato è sospettato un sacerdote

di ilTorinese pubblicato lunedì 27 febbraio 2017

DAL FRIULI VENEZIA GIULIA

Don Paolo Piccoli, 52 anni, sacerdote veneto e già parroco nell’Aquilano, è stato rinviato a giudizio per l’omicidio di mons. Giuseppe Rocco, 92 anni, che fu strangolato nella propria camera nel seminario di Trieste, nel 2014. Il processo inizierà il 30 giugno.Piccoli, all’epoca a Trieste,  è imputato di omicidio volontario, aggravato dall’età avanzata della vittima.Fu chiamato come testimone, in quanto  vicino di stanza dell’anziano monsignore, e in seguito indagato per il delitto. Gli  investigatori pensano che il movente sia un furto di oggetti sacri  scoperto da mons. Rocco. Tra gli indizi ci sono  alcune tracce di sangue.