Home » Sport » PER FIAT TORINO I PLAYOFF SONO RINVIATI ALL’ANNO PROSSIMO…FORSE
GERMANI BASKET BRESCIA – FIAT TORINO 96-89

PER FIAT TORINO I PLAYOFF SONO RINVIATI ALL’ANNO PROSSIMO…FORSE

di ilTorinese pubblicato martedì 2 maggio 2017

Di Manuela Savini

Con l’ultima trasferta della stagione, Fiat Torino ha continuato a non vincere, evidenziando sempre di più quanto siano pesate le assenze di giocatori importanti come Washington e Wright. Anche se le speranze playoff erano già svanite con la sconfitta casalinga contro Sassari, il coach Vitucci aveva chiesto ai suoi ancora uno sforzo per ripagare tutti quei tifosi che anche in trasferta non hanno mai smesso di credere nella squadra. Questo, purtroppo, non è accaduto.

Ora rimane solo più l’ultimo match in casa contro Varese per chiudere una stagione positiva, anche se ad un certo punto la squadra aveva dato segnali ben superiori alle aspettative iniziali. Speranze, poi, dissipate sia per mancanza di determinazione in alcune partite e sia per gli infortuni dei giocatori simbolo di questa squadra.Domenica prossima, la società chiama tutti i tifosi allo stadio per festeggiare comunque una buona stagione e per sostenere una squadra che, previo qualche nuovo innesto, potrà bene figurare la prossima stagione ambendo fin dall’inizio ai playoff, tanto sognati e appena sfiorati quest’anno.Prossimo incontro in casa, domenica 7 maggio alle ore 20.45, per la sfida Fiat Torino vs Openjobmetis Varese

***

CLASSIFICA (29a giornata): -Milano 44; Venezia 38; +Avellino 38; Sassari 34; +Trentino 34 e +Reggio Emilia; -Pistoia, +Brindisi e -Capo d’Orlando 28; +Brescia e +Varese 26; –Torino 24; -Cantù e -Caserta 22; +Pesaro 20; -Cremona 16. [Venezia e Sassari una partita in meno]

Il coach Vitucci aveva avvisato i suoi giocatori che la sfida al PalaGeorge di Montichiari contro la Germani Basket Brescia, a pari punti in classifica ma con ancora qualche speranza di entrare nei playoff, sarebbe stata importante e dura soprattutto in chiave morale per uscire dal tunnel delle quattro sconfitte consecutive. Nonostante il monito, Fiat Torino non è riuscita ad andare oltre gli 89 punti contro i 96 degli avversari.La squadra di casa è scesa in campo più che mai decisa ad arrivare all’ultima di campionato per giocarsi i playoff, mentre i ragazzi del coach Vitucci non hanno saputo reagire al gioco più aggressivo degli avversari. Lo score del primo quarto è stato impietoso con un parziale di 35 punti per i bresciani contro gli appena 17 punti della squadra torinese. Nel secondo quarto, Fiat Torino ha iniziato a giocare riducendo le distanze e realizzando un parziale a suo favore di 7 punti, ma lo svantaggio accumulato nel primo quarto è stato tale da mandare a riposo la squadra ospite sul punteggio di 43-54 per i padroni di casa.Al rientro dalla pausa, Torino ha cambiato marcia, aggiustando la difesa e trovando ottime conclusioni in attacco grazie ai suoi alti giocatori (Hollins, White e Wilson) e riducendo le distanze fino 3 punti dagli avversari. Brescia, però, non si è fatta sorprendere e grazie alla maggiore determinazione di Vitali e compagni, ha respinto la rimonta torinese affidandosi a Moore e alle bombe di Burns. Nell’ultimo quarto Fiat, trascinata dalla grinta e dal cuore di Capitan Poeta e dal talento di Wilson, ha tentato fino all’ultimo di vincere la partita con buone scelte difensive ed offensive, che tuttavia, non sono bastate a compensare le occasioni recuperate e non concretizzate.Un peccato, dunque, dato che, dopo un pessimo primo parziale, Fiat Torino è riuscita a realizzare più punti degli avversari nel secondo ed ultimo quarto e pareggiando nel terzo.

Questi i parziali della partita:

(35-17, 19-26, 19-19, 23-27)

Queste le formazioni:

FIAT TORINO: Wilson 0, Harvey 1, DJ White 3, Parente 4, Poeta 8, Alibegovic 5, Okeke 18, Cuccarolo 14, Hollins 15, Mazzola7; All. Vitucci.

 

BRESCIA: Moore 18, Berggren 16, Vitali 13, Landry 14, Laganà, Bolis, Zanetti, Nyonse, Burns 17, Vitali M., Moss, Bushati 18; all. Diana

***

Queste le dichiarazioni di fine partita:

Coach Vitucci: “Il primo quarto è stato purtroppo determinante per il modo con il quale ci siamo fatti sorprendere e alla lunga abbiamo risentito dello sforzo profuso per rientrare nel match. Voglio ringraziare chi anche oggi ci ha seguito con tanta passione fino a qui e cercheremo di dare ancora qualcosa in più nell’ultima partita casalinga. Contro Varese dovremo mettere in campo la giusta determinazione per concludere al meglio la stagione”.

Coach Diana: “Il primo pensiero va ai miei ragazzi di cui sono orgoglioso. Ognuno ha offerto il proprio apporto, a partire da capitan David Moss. Volevo che tutti dessero oggi il cento per cento e così è stato. Una stagione, la nostra, che definirei splendida e che domenica prossima a Pistoia ci lascia aperta la possibilità di giocarci l’ingresso ai playoff”.

 

Foto: Fiat Torino Auxilium