Home » prima pagina » Passeggiando per Cioccolatò
CONSIDERAZIONI CIOCCOLATOSE DOPO LA MANIFESTAZIONE

Passeggiando per Cioccolatò

di ilTorinese pubblicato martedì 25 novembre 2014

CIOCCO

CIOCCO2

Ci piacerebbe vedere (ed assaggiare) molti più prodotti artigianali visto che Torino è la patria del cioccolato, ma comunque torniamo a casa soddisfatte con i nostri dolci acquisti attendendo con ansia la prossima edizione!

 

Domenica pomeriggio, passeggiando per Piazza San Carlo, veniamo investite da un profumo eccitante e aromatico che percorre le vie del centro. Il nettare degli dei: la Cioccolata, declinata nelle sue molteplici forme, è la sovrana assoluta della nostra bella Torino, soprattutto dal 21 al 30 novembre in occasione di CioccolaTò.

 

Arrivando con il 4 da Borgo Filadelfia, scendiamo all’altezza di Piazza CLN,  percorriamo Via Roma buttando uno sguardo alle due fontane rappresentanti il Po e la Dora e, finalmente, arriviamo nel salotto buono di Torino: Piazza San Carlo.

 

Il primo stand che incontriamo sulla sinistra è quello dei Pan di Stelle, uno dietro l’altro si susseguono vari stand promozionali fino ad arrivare al padiglione collegato all’Expo 2015 e allo stand della Centrale del Latte che dà degli assaggi di panna montata e che ha fornito i grembiuli agli operatori degli stand. Ma la parte veramente interessante è sul lato opposto: uno dopo l’altro possiamo ammirare montagne di cioccolato di vari tipi, gusti e forme(dalle palle di natale ai liquori, dalle classiche tavolette a varie opere artistiche).

 

La novità di quest’anno è senza dubbio il cioccolato al farro che, a nostro giudizio, rimane più croccante di quello con il riso soffiato…Voltiamo lo sguardo e rimaniamo colpite da un immenso gianduiotto pronto per essere tagliato a fette, poco lontano occhieggia un cremino di uguali dimensioni… per non parlare degli spiedini di frutta intinti nella cioccolata calda e delle crepes ripiene di cioccolata spalmabile situate poco più in là.

 

Alcuni stand offrono  assaggi gratuiti, altri no, ma vale sicuramente la pena lasciarsi andare ai peccati di gola. Interessanti gli stand con i gadget a tema…cioccolatoso. Ci piacerebbe vedere (ed assaggiare) molti più prodotti artigianali visto che Torino è la patria del cioccolato, ma comunque torniamo a casa soddisfatte con i nostri dolci acquisti attendendo con ansia la prossima edizione!

 

(Foto: il Torinese)

Chiara Mandich
Maria Ferreri