Home » ECONOMIA E SOCIALE » Ogr, Aurelio Peccei e il “club di Roma”
50 ANNI DI RICERCHE E PROGETTI CONCRETI PER SALVARE IL NOSTRO PIANETA

Ogr, Aurelio Peccei e il “club di Roma”

di ilTorinese pubblicato lunedì 2 aprile 2018

MARTEDI’ 3 APRILE, ORE 18

INCONTRO CON GUNTER PAOLI E PIER PAOLO PERUCCIO

Cinquant’anni fa il manager torinese Aurelio Peccei e il chimico scozzese Alexander King riunivano a Roma presso l’Accademia dei Lincei una trentina di studiosi di area geografica e formazione differenti interessati ad analizzare la dimensione globale dei problemi. Il “Club di Roma”, come si chiamò questo gruppo di esperti, avviò un dibattito sul futuro del pianeta terra e sui limiti della crescita umana, restituito nel 1972 nel celebre volume “I Limiti dello Sviluppo“. Chi era Peccei? Quale ruolo ha giocato nella pubblicazione del rapporto “I Limiti dello Sviluppo”? Cosa fa oggi e chi governa il “Club di Roma“? Quali sono le politiche più innovative in materia di sviluppo sostenibile? A queste domande cercheranno di rispondere Gunter Paoli, economista e membro del Club e Pier Paolo Peruccio, professore di design presso il Politecnico di Torino. Nel corso dell’incontro sarà proiettato il film “L’utopia di un’impresa umana” (2008, 15’). L’appuntamento fa parte del Public Program di OGR, promosso dalla Fondazione per l’Arte Moderna e Contemporanea CRT in collaborazione con OGR Torino, ed è realizzato in collaborazione con il Politecnico di Torino; si tratta del primo evento in occasione delle celebrazioni mondiali dei 50 anni dalla nascita del Club di Roma.La partecipazione è gratuita ma è necessario iscriversi sul sito www.ogrtorino.it

Duomo-OGR, corso Castelfidardo 22, Torino

g.m.