Home » ECONOMIA E SOCIALE » Nuovo pronto soccorso pediatrico
Inaugurato all’ospedale Regina Margherita di Torino

Nuovo pronto soccorso pediatrico

di ilTorinese pubblicato venerdì 26 ottobre 2018

È stato inaugurato il nuovo Pronto Soccorso Pediatrico dell’ospedale Regina Margherita della Città della Salute e della Scienza di Torino: un nuovo eccezionale risultato per la sezione Piemonte dell’associazione Adisco, presieduta da Maria Teresa Lavazza, ottenuto con il fondamentale contributo di Compagnia di San Paolo

 

Al taglio del nastro hanno partecipato Sergio Chiamparino (Presidente della Regione Piemonte), Guido Montanari (Vice Sindaco della Città di Torino), Antonio Saitta (Assessore alla Sanità della Regione Piemonte), Silvio Falco (Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute e della Scienza di Torino), Maria Teresa Lavazza (Presidente dell’Associazione Adisco – Sezione Piemonte), Anna Maria Poggi (Comitato di Gestione della Compagnia di San Paolo), Franca Fagioli (Direttore Dipartimento di Pediatria e Specialità Pediatriche, e Antonio Urbino (Direttore S.C. di Pediatria d’Urgenza Presidio O.I.R.M.) Questo nuovo traguardo di Adisco – Sezione Piemonte, è stato reso possibile grazie alla solidarietà dei cittadini che hanno voluto contribuire alla raccolta fondi finalizzata alla realizzazione di interventi mirati e concreti per l’Ospedale Regina Margherita: dapprima nel 2013 il Day Hospital di Oncologia Pediatrica, 600mq per ospitare oltre 26 bambini, poi nel 2016 l’apertura del nuovo reparto “L’Isola di Margherita” – pensato per accogliere bambini e ragazzi affetti da patologie rare e incurabili – e ancora l’acquisto di strumentazioni e apparecchiature, l’allestimento di camere sterili per il reparto di Oncoematologia Pediatrica e borse di studio. Il Pronto Soccorso Pediatrico dell’Ospedale Regina Margherita, diretto dal Dott. Antonio Urbino, è il più grande del Nord Italia, a cui accedono circa 45.000 piccoli pazienti all’anno. Centro di riferimento in Piemonte per tutte le patologie più gravi, si impegna quotidianamente nel dare risposte cliniche adeguate in un contesto di centralità del paziente. “Il PS dell’OIRM presta la massima attenzione alla multiculturalità, alla disabilità ed a tutti gli aspetti psicologici che coinvolgono non solo il paziente, ma anche i loro genitori, i loro fratelli / sorelle e le comunità di cui fanno parte. La ristrutturazione appena eseguita ci permette un impiego degli spazi più razionale e a misura di bambino, che si sentirà al centro delle nostre attenzioni. Un ambiente più adeguato, inoltre, sarà più confortevole per i parenti che accompagnano i piccoli pazienti e per gli operatori sanitari che tante ore e tanto impegno dedicano all’accoglienza ed alla cura dei bambini”, ha dichiarato Antonio Urbino, Direttore Pediatria d’Urgenza Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino.

 

***

 

Parte integrante del Pronto Soccorso è l’area dedicata all’Osservazione Breve Intensiva, che gestisce in media 4500 bambini all’anno (circa il 10% degli accessi) e che si avvale di 10 posti letto. Le funzioni di questa area sono l’osservazione clinica per un massimo di 36 ore, la terapia a breve termine di patologie a complessità moderata; la possibilità di approfondimento diagnostico terapeutico. Questa attività ha lo scopo di migliorare l’appropriatezza dei ricoveri e la sicurezza delle dimissioni. Il tasso di ricovero degli ultimi anni è di circa il 7%, il più basso tra gli ospedali Pediatrici italiani. “Il rinnovato Pronto soccorso è l’ennesima dimostrazione di eccellenza dell’ospedale Regina Margherita di Torino, che si conferma al top in Italia in campo pediatrico. Un vero e proprio fiore all’occhiello all’insegna della professionalità e dell’umanizzazione. Ringraziamo Adisco – Sezione Piemonte e Compagnia di San Paolo per l’impegno ed il lavoro svolto. Il tutto nell’ottica della presa in carico dei piccoli pazienti, non solo dal punto di vista medico sanitario, ma soprattutto dal punto di vista della persona a 360°”, afferma Silvio Falco, Direttore Generale Azienda Ospedaliero Universitaria Città della Salute di Torino. Affinché il Pronto Soccorso e l’area di Osservazione Breve Intensiva possano lavorare al meglio sono necessarie alta tecnologia, elevata professionalità, utilizzo ottimale degli spazi e dei servizi: il nuovo Pronto Soccorso risponde proprio a queste necessità. La ristrutturazione appena eseguita, permette infatti un impiego degli spazi più razionale ed a misura dei bambini e dei ragazzi, nel rispetto delle differenti età ed esigenze.

***

 

Il progetto è stato realizzato dagli architetti Sabra Miroglio e Giorgio Lupica dello studio Miroglio + Lupica Architetti Associati con il contributo dello studio Luca Ferrero & Laura Franco Architetti Associati. Il progetto grafico è curato dall’art director Luisella Cresto con le illustrazioni di Antonio Cau. In tutto l’ambiente ospedaliero i bambini sono accompagnati da 6 personaggi (la marmotta Caldotta, la rana Panzarana, il pipistrello Raffreddello, lo scoiattolo Rodidente, il gufo Allocchio e il coniglio Origlio) che attraverso scenografie colorate rappresentano una costante rassicurante. L’ampliamento della sala d’attesa, la nuova area di triage, la costituzione di una zona per pazienti barellati, le sale visita più razionali, le camere di degenza in OBI più confortevoli, i disegni e le storie che decorano gli ambienti: sono tutti elementi che permettono di far sentire il bambino al centro dell’attenzione. Un ambiente più adatto, inoltre, sarà più confortevole per i parenti che accompagnano i piccoli pazienti e per gli operatori sanitari che tante ore e impegno dedicano all’accoglienza ed alla cura dei bambini. Maria Teresa Lavazza, Presidente di Adisco – Sezione Piemonte dichiara: “Questo è il terzo reparto che l’Associazione dona all’Ospedale Infantile Regina Margherita della Città della Salute e della Scienza di Torino. Con questo rinnovato reparto, l’ospedale Regina Margherita potrà essere ancora più centrale per la nostra comunità, e questo è stato reso possibile grazie alla volontà dei soci di Adisco – Sezione Piemonte e alla solidarietà di tutte le persone che hanno voluto sostenere questo importante progetto. La sfida è stata poter rinnovare gli spazi situati su due piani, pur mantenendo operativa la struttura. Questo è stato reso possibile in tempi molto brevi – sette mesi dall’inizio lavori all’inaugurazione – grazie al lavoro sinergico tra Ospedale, lo studio di architettura e l’impresa che hanno progettato e realizzato gli interventi, e al lavoro dell’Associazione”.

***

“L’intervento della Compagnia di San Paolo, da sempre attenta agli aspetti relativi all’umanizzazione della cura, in modo particolare quando si tratta di piccoli pazienti, è volto alla riqualificazione strutturale e organizzativa del DEA al fine di  consentire all’ospedale Regina Margherita, polo di eccellenza della sanità regionale in ambito pediatrico, di rispondere in modo appropriato alla crescente richiesta di assistenza” – ha dichiarato Anna Maria Poggi, componente del Comitato di Gestione della Fondazione torinese Franca Fagioli, Direttore Dipartimento di Pediatria e Specialità pediatriche Città della Salute di Torino, ha sottolineato il rapporto pluridecennale tra la struttura ospedaliera e le due associazioni:   “Un grazie di cuore va all’associazione ADISCO – Sezione Piemonte, con i suoi encomiabili volontari, ed alla Compagnia di San Paolo, che hanno reso possibile questa meravigliosa opera, dedicata ai bambini ed alle loro famiglie, ed in particolare a quei bambini che vivendo un momento difficile ne hanno maggiore bisogno”. L’inaugurazione del rinnovato Pronto Soccorso all’Ospedale Regina Margherita è un risultato che ha richiesto importanti investimenti pari a due milioni di euro, di cui un milione e mezzo erogato da Adisco – Sezione Piemonte e cinquecentomila euro da Compagnia di San Paolo.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE