Home » CULTURA E SPETTACOLI » Notte bianca “risorgimentale”
“NOTTE BIANCA DELLA FOTOGRAFIA” E “SALONE DEL LIBRO OFF” ANCHE AL MUSEO NAZIONALE DEL RISORGIMENTO DI TORINO SABATO 12 MAGGIO

Notte bianca “risorgimentale”

di ilTorinese pubblicato venerdì 11 maggio 2018

 

Nell’ambito della prima edizione di Fo.To. – Fotografi a Torino il Museo Nazionale del Risorgimento resterà  straordinariamente aperto fino alle ore 24 per la Notte Bianca della Fotografia

Si potranno visitare, pagando il consueto biglietto di ingresso, sia l’esposizione permanente sia la mostra fotografica “Arma il prossimo tuo. Storie di uomini, conflitti, religioni”.  Promossa e realizzata dal MEF in collaborazione con le realtà aderenti all’iniziativa, Fo.To. coinvolge oltre 80 strutture cittadine dal centro alla periferia: musei pubblici e privati, gallerie d’arte, fondazioni, associazioni, spazi no-profit, istituti d’arte e di design, per la promozione di mostre ed eventi legati al tema della fotografia. Per info www.fotografi-a-torino.it

 

– SALONE DEL LIBRO OFF, Reading con Marcello Fois

Alle ore 21.00 presso la Sala Codici del Museo, Marcello Fois legge il suo ultimo libro “Renzo, Lucia e io. Perchè per me I Promessi Sposi è un romanzo meraviglioso”L’ingresso è gratuito fino ad esaurimento posti.“I ‘Promessi Sposi sono il paradigma –si legge- di quanta strada si debba fare per ottenere un classico, un testo cioè che non ha paura del tempo, dei programmi scolastici, degli insegnanti annoiati e dei lettori pigri. Questo romanzo non insegna qualcosa solo agli scrittori, ma anche a tutti coloro che pensano alla gratuità come benefit. A tutti quei genitori, insegnanti, educatori, che hanno paura, o pudore, a usare la parola fatica. Attraverso questo capolavoro si può imparare che senza eroismo, curiosità, presunzione, coraggio, non si può affrontare l’esistenza. I ‘Promessi Sposi’ è il nostro romanzo fondativo, è nato vent’anni prima della nostra Nazione”.

Marcello Fois vive e lavora a Bologna. Tra i suoi libri ricordiamo: Picta (premio Calvino 1992), Ferro Recente, Meglio morti, Dura madre, Piccole storie nere, Sheol, Memoria del vuoto, Stirpe, Nel tempo di mezzo (finalista al premio Campiello e al premio Strega 2012), L’importanza dei luoghi comuni, Luce perfetta, Manuale di lettura creativa, Quasi Grazia e Del dirsi addio. È direttore artistico del Festival Letterario di Gavoi, “L’Isola delle Storie”. Per informazioni: tel. 011/5621147www.museorisorgimentotorino.it

 

g.m.