Home » Cosa succede in città » Musei, mostre, concerto in alta quota: un Ferragosto di cultura per chi resta a Torino
MUSICA A 2000 METRI DI QUOTA AL SESTRIERE. STRUTTURE MUSEALI APERTE E ALLA REGGIA DI VENARIA SPETTACOLI E VISITE AI GIARDINI

Musei, mostre, concerto in alta quota: un Ferragosto di cultura per chi resta a Torino

di ilTorinese pubblicato domenica 14 agosto 2016

castello armeria realeNon solo i turisti stranieri (il 70% del totale sotto la Mole) e quelli nostrani, ma anche i molti torinesi che non sono fuggiti verso mari e monti, potranno trascorrere un ferragosto tutto torinese all’insegna – soprattutto – della cultura.  L’iniziativa Musei Aperti, consentirà di visitare l’ampia gamma di strutture museali aperte per ferie, da Palazzo Reale, al Museo del Risorgimento, al Museo Egizio. Aperti anche il Museo dell’Automobile e il Museo del Cinema.

La Fondazione Torino Musei consentirà di accedere a Palazzo Madama, GAM, MAO e Giardino e Rocca del Borgo Medievale al prezzo politico di 1 euro  e con l’aggiunta di solo un altro euro si potranno visitare pure le mostre allestite.

egizio nnA Venaria è di scena il 14 sera il Galà di Ferragosto con cocktail, musica e i fuochi d’artificio al Gran Parterre del Parco alto, con l’opportunità di visitare la residenza reale e i suoi splendidi giardini.

A Palazzo Madama, il Cocktail con Marilyn Monroe in un clima anni Cinquanta con gustosi cocktail ispirati a Marilyn Monroe, dal Manhattan al Marilyn Martini.  Al parco  Zoom Torino fino al 20 è di scena lo show circense con la compagnia internazionale di nouveau cirque Les Farfadais, tra fantasia, arte acrobatica e amore per la natura a cura dei fratelli Haffner.

Sarà  invece Sestriere il palcoscenico del Concerto di Ferragosto 2016, trasmesso in direttaturisti nazionale su Rai 3. A dieci anni dai Giochi Olimpici e Paralimpici di Torino 2006, in località Monterotta, nei pressi della Fontana degli alpini, balcone naturale sulle montagne piemontesi, l’Orchestra Sinfonica Bartolomeo Bruni di Cuneo, diretta da Antonio Mappero Merlo, darà vita all’appuntamento musicale diventato oramai tradizionale nel panorama televisivo dell’estate italiana. Un’edizione dedicata al giornalista Rai Gianfranco Bianco, recentemente scomparso, e GRAN MADREpresentatore dell’evento fin dalla prima edizione nel 1981.Il concerto è stato organizzato dal Comune di Sestriere in sinergia con la Regione Piemonte e con l’Unione montana comuni olimpici Via Lattea.

Un’esibizione d’alta quota, sopra i 2000 metri di altitudine, eppure facilmente accessibile al pubblico attraverso un breve percorso pianeggiante dal centro abitato di Sestriere. In programma anche un servizio di navetta per le persone con disabilità e per i parcheggi posti alle estremità del territorio della cittadina piemontese.

(foto: il Torinese)