Home » Brevi di cronaca » Morano blocca il Cacao-Cafe’: “Il contratto non è stato ancora rinnovato”
LA DISCOTECA DEL VALENTINO STOPPA L'APERTURA

Morano blocca il Cacao-Cafe’: “Il contratto non è stato ancora rinnovato”

di ilTorinese pubblicato venerdì 26 maggio 2017

Il Cacao Cafè dovrà rinviare l’apertura . La nota discoteca avrebbe dovuto iniziare l’attività estiva ieri sera, ma il consigliere comunale Alberto Morano ha scoperto che alla società che «detiene attualmente i locali del Cacao Cafè senza titolo di occupazione non era ancora stato rinnovato il contratto di concessione da parte dell’amministrazione  comunale” (120 mila euro annui di canone).  Il notaio-consigliere Morano fa notare che nonostante il mancato rinnovo Cacao, tramite facebook «ha annunciato pubblicamente l’apertura del locale al pubblico».


Osserva Morano, che ha avvisato Questura e autorità municipali : «Come è già stato più volte segnalato all’interno dei locali la società in questione ha realizzato opere edilizie abusive di cui il 14 aprile 2017 il Comune ha richiesto la demolizione e le opere abusive configurano una ipotesi di violazione di norme penalmente rilevanti».

«Pare  particolarmente grave – aggiunge il consigliere – che la Città di Torino non abbia tempestivamente comunicato alla società il mancato rinnovo del contratto di concessione ed il conseguente ordine di rilascio dei locali ed abbia consentito che, con possibile turbativa dell’ordine pubblico, la società  annunciasse l’apertura al pubblico del locale Cacao Cafè senza essere a ciò autorizzata». Dice Morano che l’ apertura del Cacao Cafè potrebbe costituire un illecito, in quanto apertura abusiva di luoghi pubblici. Per  aprire i battenti la discoteca del Valentino dovrà ancora attendere.