Home » vetrina7 » MiTo per la città
La Natura : "dedicarle un festival è un modo per ascoltare come sia stata protagonista nella produzione musicale del passato e in quella di oggi"

MiTo per la città

di ilTorinese pubblicato mercoledì 6 settembre 2017

Da nove anni MITO Settembre Musica ha tradotto la scelta di diffondere a tutta la città la propria offerta musicale in MITO per la Città, dove la preposizione “per” sta ad indicare ” la volontà di percorrere i quartieri con la buona musica

SI è svolta presso l’Aula Magna Dellepiane dell’Ospedale S.Anna, la conferenza stampa di presentazione di MITO per la Città alla presenza del Magnifico Rettore dell’Università di Torino Prof. Gianmaria Ajani, della Dott.ssa Angela La Rotella, dell’Assessora alla Cultura della Città di Torino Francesca Leon, della Sindaca Chiara Appendino e del Direttore artistico di Mito per la Città Nicola Campogrande. Da nove anni MITO Settembre Musica ha tradotto la scelta di diffondere a tutta la città la propria offerta musicale in MITO per la Città, dove la preposizione “per” sta ad indicare ” la volontà di percorrere i quartieri con la buona musica, classica, a ingresso gratuito e nello stesso tempo di indirizzare la proposta proprio a chi non frequenta abitualmente le sale da concerto”. Più di cento gli appuntamenti itineranti: ” Momenti musicali” che vedranno protagoniste quattro formazioni di allievi del Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, saranno accolti nelle 8 Circoscrizioni e proposti in spazi inediti. Non solo più le chiese capienti e centralissime ma anche quelle più piccole delle estreme periferie, i teatri, le sale di lettura di biblioteche e librerie e luoghi inediti come quelli riservati ai servizi, alla salute, all’assistenza, alle strutture di accoglienza, fino alle “Passeggiate con le note”, che animeranno i cimiteri, quello di Sassi e quello Monumentale. Sono una ventina le strutture ospedaliere e ambulatoriali coinvolte, tra cui il Sant’Anna con le sue “Vitamine musicali” ,progetto giunto al suo secondo anno di vita. Quest’anno sono previsti due appuntamenti di musica dal vivo presso il reparto di chemioterapia e quello Maternità per un benvenuto ai nuovi nati.”Questo progetto – ha detto la Prof.ssa Chiara Benedetto , Primario della Divisione di Ostetricia e Ginecologia del Sant’Anna – testimonia l’alleanza tra cultura e salute, testimonia , anche secondo le teorie della Neuroscienza,che gli stimoli musicali condizionano i processi biologici , migliorandoli.” Nicola Campogrande ha poi sottolineato l’importanza del tema scelto per l’edizione di quest’anno , quello della Natura : “dedicarle un festival è un modo per ascoltare come sia stata protagonista nella produzione musicale del passato e in quella di oggi”. Del programma di Mito Settembre Musica 2017 fa parte integrante il Giorno dei Cori , che concentrerà coristi esperti e dilettanti nell’ Open Singing nella stessa piazza San Carlo che la sera successiva vedrà i giovani interpreti sul palco della Nona di Beethoven. Un altro evento eccezionale sarà la ” Notte degli Archivi”, il 10 settembre, con tre concerti : all’Archivio di Stato, in quello dell’Università e all’Archivio Storico.

Helen Alterio