Home » Brevi di cronaca » Misure antismog da lunedì 15 ottobre
LA CITTA' DI TORINO INFORMA

Misure antismog da lunedì 15 ottobre

di ilTorinese pubblicato domenica 14 ottobre 2018

Pubblicata all’Albo Pretorio l’Ordinanza n.64 (in Albo come 2018 06114) con le misure in vigore da lunedi’ 15. Saranno attive limitazioni permanenti strutturali, come articolato nell’ordinanza e riepilogato nell’allegato presente in Albo Pretorio (denominato ‘schema limitazioni’, in pdf)

titolo esemplificativo per il trasporto di persone NON POTRANNO CIRCOLARE i veicoli
– benzina diesel gpl e metano euro 0 (divieto 0-24 tutti i giorni)
– diesel euro 1, 2 e 3 (divieto dalle 8 alle 19 dal lunedì al venerdì).
Le limitazioni permanenti riguardano anche il trasporto merci con differente articolazione di orario (vedi il citato allegato).
Per ciclomotori e motocicli divieto permanente per i veicoli di classe da L1 a L7 a benzina euro 0 (per una descrizione delle classi si veda sempre il citato allegato all’ordinanza).
Sono inoltre descritte le limitazioni emergenziali che si attiveranno, secondo 3 livelli, a seconda dei giorni di supero della soglia prevista.
L’ordinanza infine riporta i veicoli esentati dalle limitazioni strutturali e emergenziali. 

Per le esenzioni, le principali novità riguardano: esentati dal blocco euro 0 sono essenzialmente i veicoli diretti presso officine e centri autorizzati al fine di effettuare la revisione o la rottamazione, quelli di interesse storico e collezionistico e quelli guidati da ultrasettantenni.
Per gli euro 1, 2 e 3 diesel l’esenzione scatta in caso di veicoli al servizio di manifestazioni autorizzate e di operatori economici che partecipano mercati settimanali e fiere (mercatali e artigiani) soltanto tra le 8 e le 8,30 e tra le 14 e le 16 (15-17 sabato e festivi). Per quanto riguarda le limitazioni temporanee, principale novità la presenza di una voce dedicata ad artigiani e aziende che possano dimostrare di dover fare un intervento tecnico indilazionabile.

Il quadro completo di tutte le esenzioni è presente all’interno della ordinanza.

Oltre a Torino, sono interessati dalle limitazioni i comuni di Alpignano, Beinasco, Borgaro Torinese, Cambiano, Candiolo, Carignano, Carmagnola, Caselle Torinese, Chieri, Chivasso, Collegno, Druento, Grugliasco, Ivrea, La Loggia, Leinì, Mappano, Moncalieri, Nichelino, Orbassano, Pianezza, Pino Torinese, Rivalta di Torino, Rivoli, San Mauro Torinese, Santena, Settimo Torinese, Trofarello, Venaria Reale, Vinovo, Volpiano.

 

(FOTO: IL TORINESE)

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE