Home » prima pagina » Occupazione, Mirafiori: ansia alla vigilia del primo Maggio. Arriva o no un nuovo modello?
I SINDACATI CHIEDONO CHE LA CITTA' APRA UN DIALOGO CON L'AZIENDA PER DEFINIRE LE PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI

Occupazione, Mirafiori: ansia alla vigilia del primo Maggio. Arriva o no un nuovo modello?

di ilTorinese pubblicato sabato 29 aprile 2017

Mentre Fca festeggia gli utili eccellenti del primo trimestre 2017, sotto la Mole i sindacati sono preoccupati  “A Mirafiori il punto è  cruciale: o arriva un nuovo modello o si riduce l’occupazione. La Città non può restare in silenzio, deve farsi sentire, anche dialogando con la proprietà”. Questa la preoccupazione di Enrica Valfrè segretario della Cgil Torino, espressa alla conferenza stampa della manifestazione del Primo Maggio. “Lo stesso  – ha aggiunto – per quanto riguarda  Tne, sulla quale  la città deve esprimersi. E’ un’area in cui si può creare un polo che incentivi la presenza di nuova industria nel territorio”.

 

(foto:  il Torinese)