Home » prima pagina » Minotauro, per il processo contro la ‘Ndrangheta chieste condanne per più di 600 anni
TRA LE RICHIESTE DI CONDANNA QUELLA A 10 ANNI PER NEVIO CORAL EX SINDACO DI LEINI' E A 15 ANNI PER ROSARIO MARANDO

Minotauro, per il processo contro la ‘Ndrangheta chieste condanne per più di 600 anni

di ilTorinese pubblicato martedì 10 marzo 2015

tribunale

TRIBUNALE 1In primo grado erano state inflitte 36 condanne e decise 38 assoluzioni. Ulteriori 50 imputati sono stati condannati in Cassazione

 

Oltre sei secoli, a tanto ammontano le richieste di condanna – 609 anni complessivi –  per 63 imputati, richieste dal pg Malagnino nel processo d’appello denominato Minotauro, relativo alle infiltrazioni della ‘ndrangheta in provincia di Torino.  Tra le richieste di condanna anche quella a 10 anni per Nevio Coral, l’ex sindaco di Leinì, che era stato condannato in primo grado alla stessa pena. Sono invece stati chiesti 7 anni, rispetto ai due di primo grado,  per Antonino Battaglia, ex segretario comunale di Rivarolo. Per Rosario Marando, assolto in primo grado e di nuovo arrestato a Roma nei giorni scorsi per il sequestro del figlio di un boss mafioso, 15 anni. In primo grado erano state inflitte pene per 266 anni. La procura generale non ha presentato appello su nove assoluzioni. In primo grado erano state inflitte 36 condanne e decise 38 assoluzioni. Ulteriori 50 imputati sono stati condannati in Cassazione. 

 

(Foto: il Torinese)