Home » prima pagina » Lavoro, mini-saldo positivo per le imprese e la Camera di Commercio impiega i cervelli in fuga
UNA CRESCITA DELLO 0.53 % MA E' COMUNQUE UN SEGNALE INCORAGGIANTE. INTANTO MANAGER AFFERMATISI ALL'ESTERO HANNO COADIUVATO AZIENDE PIEMONTESI

Lavoro, mini-saldo positivo per le imprese e la Camera di Commercio impiega i cervelli in fuga

di ilTorinese pubblicato lunedì 27 luglio 2015

lavoro emigranti

Dardanello, Unioncamere: “I dati del secondo trimestre ci mostrano un Piemonte che a piccoli passi sembra riuscire a risalire la china”

 

Saldo positivo in Piemonte per quanto riguarda le imprese: ad oggi sono 6.724 – spiega Unioncamere – le aziende attivate nel periodo aprile-giugno 2015, invece le cessazioni sono state 4.395, con un riscontro positivo di 2.329 unità. La crescita è dello 0,53%, cifra di poco inferiore al dato nazionale, +0,63%. Ferruccio Dardanello, presidente Unioncamere Piemonte, commenta: “I dati del secondo trimestre ci mostrano un Piemonte che a piccoli passi sembra riuscire a risalire la china”.

Per dare slancio all’economia regionale, la Camera di Commercio di Torino ha nel frattempo aiutato 19 gli imprenditori piemontesi. Questi nel 2015 hanno potuto usufruire gratuitamente dell’aiuto di mentori  come ceo, direttori commerciali, manager affermatisi all’estero e selezionati dalla stessa Camera di commercio. Si tratta progetto Meet@Torino. “Cerchiamo di usare in modo positivo una negatività. Tutti si lamentano dei cervelli in fuga, noi abbiamo pensato di utilizzarli”, così il presidente della Camera di Commercio, Vincenzo Ilotte.