Home » Brevi di cronaca » Massimo Bray nominato Presidente della Fondazione per il Libro
VERSO LA XXX EDIZIONE

Massimo Bray nominato Presidente della Fondazione per il Libro

di ilTorinese pubblicato giovedì 13 aprile 2017

Cda: Montalcini Vice-presidente esecutivo e gestionale, la conferenza stampa del 30° Salone fissata al 27 aprile a Palazzo Carignano

 

Il Consiglio d’Amministrazione della Fondazione per il Libro, la Musica e la Cultura, riunito presso la sede torinese di via Santa Teresa, ha accolto le dimissioni da Presidente del Dottor Mario Montalcini, che rimane in carica come Consigliere d’Amministrazione. Il Cda ha quindi preso atto della nomina quale Consigliere d’Amministrazione, in qualità diPresidente della Fondazione per il Libro, del Dottor Massimo Bray. Il Cda ha successivamente nominato Vice-Presidente con deleghe esecutive, gestionali e di rappresentanza dell’Ente il Dottor Mario Montalcini. Il Consiglio ha altresì fissato la conferenza stampa di presentazione del programma del 30° Salone Internazionale del Libro per il giorno giovedì 27 aprile 2017 alle ore 10.30 presso l’Aula del Parlamento Italiano di Palazzo Carignano – Museo Nazionale del Risorgimento.

Nella lettera di nomina, l’Alto Comitato di Coordinamento saluta il Presidente Massimo Brayquale «personalità di altissima levatura nel campo culturale che vanta vaste ed importanti esperienze nell’ambito dell’organizzazione e gestione aziendale, di promozione e valorizzazione della lettura, e di grandi eventi editoriali e culturali in Italia e all’estero. Siamo certi che il dottor Bray fornirà, sin da questo Consiglio di Amministrazione, un prezioso e valido apporto all’ulteriore crscita del Salone e ai suoi ambiziosi progetti di sviluppo futuro». L’Alto Comitato rivolge al Presidente uscente, Mario Montalcini, «un dovuto indirizzo di ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto in questi mesi». Alla riunione erano presenti il Presidente uscente, Dottor Mario Montalcini, i Consiglieri Dottor Piero Gastaldo e Dottor Luciano Conterno, i Revisori dei Conti e il Segretario Generale della Fondazione, Dottor Giuseppe Ferrari.