Home » ECONOMIA E SOCIALE » Crisi, le imprese: “clima più favorevole”
Tra le motivazioni il tasso di utilizzo degli impianti che cresce al 77% mentre si prevede una ripresa dell'occupazione grazie al minore ricorso alla cassa integrazione

Crisi, le imprese: “clima più favorevole”

di ilTorinese pubblicato venerdì 23 giugno 2017

Per le imprese torinesi viene confermato per il secondo trimestre consecutivo “un clima di fiducia favorevole”. Tra le motivazioni il tasso di utilizzo degli impianti che cresce  al 77% mentre  si prevede una ripresa dell’occupazione grazie al minore ricorso alla cassa integrazione e alla crescita del 20% dei lavoratori interinali.

Il quadro emerge dall’indagine congiunturale dell’Unione Industriale di Torino. “Pensavamo fosse un fuoco di paglia – spiega all’Ansa il presidente Dario Gallina – ma l’indagine conferma l’ottimismo, attendiamo  il prossimo trimestre per avere più sicurezza”. Va molto bene l’export, che sale  dal 13 al 19,8%. Inoltre si  stabilizza il clima di fiducia delle imprese dell’edilizia e dell’indotto: era negativo da quasi dieci anni. Il 26 giugno si svolgerà  l’assemblea annuale dell’Unione Industriale – alla quale prenderanno parte il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia e il presidente designato di Federmeccanica, Alberto Dal Poz.

 

(foto: il Torinese)