Home » Brevi di cronaca » L’omicida della strage di Caselle era capace di intendere
TRE PERSONE UCCISE LO SCORSO GENNAIO

L’omicida della strage di Caselle era capace di intendere

di ilTorinese pubblicato martedì 2 dicembre 2014

caselle strage

Lo ha stabilito la perizia ordinata dal pm

 

Era capace di intendere, al momento del triplice delitto, Giorgio Palmieri, il reo confesso della strage di Caselle Torinese avvenuta nel mese di gennaioo, in cui uccise tre persone. E’ quanto ha stabilito la perizia psichiatrica di Elvezio Pirfo, consulente nominato dal gip Alessandra Danieli. Il prossimo 11 dicembre la perizia sarà discussa in tribunale. Con Palmieri è accustata anche Dorotea De Pippo, la moglie, ex colf della famiglia sterminata: sarebbe lei per l’accusa l’ideatrice del massacro.