Home » CULTURA E SPETTACOLI » L’ingegnere che racconta la Storia ai bambini
Intervista con Roberto Noce

L’ingegnere che racconta la Storia ai bambini

di ilTorinese pubblicato mercoledì 15 aprile 2015

Libro bambini 2

Da anni vive e lavora in America. Al momento potete leggerlo su Amazon; ma il suo sogno sarebbe vederlo trasformato in volume, esposto nelle librerie dell’italico stivale così da istruire –divertendo- anche i bimbi nostrani

 

 

A.A editore cercasi per tradurre e pubblicare in Italia “Of brains & beauty” il libro che racconta personaggi e avvenimenti storici ai bambini (tra 9- 11 anni), scritto in lingua inglese dall’ingegnere piemontese Roberto Noce che ha esportato l’ingegno subalpino e da anni vive e lavora in America. Al momento potete leggerlo su Amazon; ma il suo sogno sarebbe vederlo trasformato in volume, esposto nelle librerie dell’italico stivale così da istruire –divertendo- anche i bimbi nostrani.

 

Nell’introduzione c’è il senso del suo lavoro: “Ogni sera prima di andare a dormire, quando tutto è tranquillo, un papà legge alla sua bimba una storia e, dal magico mondo della fantasia, personaggi, luoghi fiabeschi e incantati, prendono vita, uno alla volta, capitolo dopo capitolo”.

Poi, via alla piacevole scoperta delle straordinarie vite di Mozart, Elisabetta 1° d’Inghilterra, Shakespeare, Socrate, Galileo Galilei, ma anche Marie Curie e Rita Levi Montalcini. Ecco solo alcuni dei tanti personaggi magnificamente illustrati da Cathy Dougherty e raccontati, con semplicità ed incanto, da Roberto Noce.

 

Originario di Biella, studi classici al Real Collegio Carlo Alberto di Moncalieri, questo ingegnere poliglotta, vive negli Usa dall’83 ed è lì che ha costruito vita e carriera: laurea in ingegneria e master alla Notre Dame University dell’Indiana e alla Texas A&M University. Come gli hanno offerto un lavoro è rimasto oltreoceano ed oggi vanta una lunga esperienza aziendale-imprenditoriale nel Gruppo Saipem-Eni; inoltre, part-time, è anche “life and career coach”. Vive a Fulshear, (piccolo paese fuori  Houston,Texas); ha una figlia di 10 anni che adora e segue con grande  premura e divertimento; ama cucinare, andare a vela e giocare a tennis. Poi c’è la passione che l’ha portato a scrivere 4 libri in prosa e uno di poesia, nell’arco di 4 anni (tutti self  published su Amazon) e lui la racconta così: «La lettura è uno strumento straordinario che unisce adulti e bambini ed arricchisce il tempo trascorso insieme, creando un luogo e  un momento nel tempo in cui è possibile incontrare chiunque e viaggiare ovunque».

 

-Quindi non semplici fiabe?

«Direi proprio di no. Sono storie vere per imparare divertendosi. L’idea sarebbe quella di educare i più piccoli, spingerli e invogliarli ad essere più curiosi verso altri popoli, personaggi e luoghi».

 

-Quando scrivi a chi pensi?

«A genitori, nonni e insegnanti che possono condividere con i bambini spazi di lettura. Episodi realmente accaduti, personaggi storici dalle menti brillanti e luoghi  storici accomunati  tutti da una potente forza ispiratrice».

 

-“Of brains & beauty” com’è strutturato e come sono stati scelti i protagonisti?

«Sono 9 capitoli, ognuno guidato da un diverso personaggio storico. Ho cercato di bilanciare protagonisti maschili e femminili, scelti, in parte, in base al mio interesse personale; puntando su coloro che hanno contribuito alla civiltà in epoca pre-moderna e  moderna. Poi ho voluto confrontarli e metterli in parallelo a luoghi altrettanto importanti in cui hanno trascorso le loro vite».

 

-Quanto è difficile istruire divertendo?

«La parte più complessa  è contenere la lunghezza delle storie, per mantenere viva l’attenzione dei bambini. In base ai miei interessi e alle mie curiosità avrei scritto molto di più. Sul versante della prosa, invece, dato che i testi sono in inglese, è stato più semplice mantenermi al livello dei  bambini».

 

-Negli Usa che peso ha la letteratura per i più piccoli?

«Nelle scuole sono incoraggiati a leggere moltissimo, soprattutto i classici e i romanzi adatti alle varie età. Ma non ho ancora trovato altri libri che raccontino personaggi famosi e il loro contributo all’umanità e al mondo».

 

-Quindi tu occupi una nuova nicchia?

«E’ proprio questo vuoto che mi ha spinto a scrivere in particolare “Of brains & beauty”: un libro educativo per i più piccoli, che parla di personaggi, luoghi, autori e avvenimenti, facendogli imparare grandi pagine di storia e divertendoli allo stesso tempo».

 

-Gli altri tuoi libri?

«In tutto ho pubblicato 4 testi di prosa e uno di poesia, ispirato a momenti speciali con mia figlia. Il penultimo è un libro di avventure: protagonisti 2 bambini e il loro cane lanciati nell’esplorazione del mondo».

 

-Tu hai una figlia di 10 anni: quanto è la tua musa?

«Ha un ruolo fondamentale: mi ispira, a lei dedico ogni volta i miei libri e ne è orgogliosa. Ho seguito da vicino i suoi studi, ha sempre letto moltissimo fin da quando era piccola ed insieme abbiamo scelto i personaggi  dell’ultimo libro».

 

-Quali ti ha suggerito?

«Mozart, La Regina Elisabetta e Shakespeare. Poi ha scelto anche la protagonista che è un po’il filo conduttore del libro, Lola. Mentre nei libri precedenti ha pensato anche ad amici e amiche».

 

– Sei anche “life and career coach”: in cosa consiste e quanto è diffuso in America?

«Aiuto gli altri a trovare e seguire le loro passioni. E’ un’attività  che svolgo  in parallelo  con  quella di ingegnere. Dapprima ho  lavorato su me stesso ed ora sono in grado di aiutare gli altri a scoprire i loro interessi e a trovare strategie e modi per seguirli e fare di tutto per trasformarli da sogno in realtà».

 

Laura Goria

 

Gli altri libri di Roberto Noce su Amazon.com, sono:

 

poesia- “Of rainbows and stars”

 

prosa-   “Of Backpacks and adventures”

             “Upon a reading night”

             “Upin a reading night 2”

 

 

 

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE