Home » CULTURA E SPETTACOLI » Librolandia alla Bologna Children’s Book Fair
Il Salone Internazionale del Libro in «trasferta»

Librolandia alla Bologna Children’s Book Fair

di ilTorinese pubblicato sabato 1 aprile 2017

Una mostra, la presenza allo stand Aib e un’indagine sui libri per i più piccoli

 

 

Con l’inaugurazione della Bologna Children’s Book Fair, la grande fiera internazionale dedicata all’editoria per ragazzi che apre i battenti lunedì 3 aprile, prende concretamente avvio la collaborazione della manifestazione professionale felsinea con il Salone Internazionale del Libro di Torino.

Il primo momento ufficiale che sancisce tale partnership è in calendario già domenica 2 aprilealle ore 18,30, quando a Bologna sarà il presidente della Fondazione per il Libro, Mario Montalcini, a inaugurare insieme al presidente di BolognaFiere, Franco Boni, l’esposizione“Questa non è una mostra, signor Magritte!”, allestita presso la Fondazione Gualandi a favore dei sordi e frutto della progettazione comune fra le due realtà.

La mostra bibliografica propone le opere di tre illustratori, il fiammingo Klaas Verplancke, dell’americano D.B. Johnson, dello spagnolo Javier Sáez Castán e rappresenta la prima tappa del progetto biennale Children’s Book on Art che Bologna Children’s Book Fair e Salone del Libro promuovono su progetto della Cooperativa Culturale Giannino Stoppani.

Un progetto che a Torino durante il 30° Salone, dal 18 al 22 maggio prossimi, vivrà il suo seguito con l’apertura al pubblico di una seconda mostra, intitolata “Al Museo con Mary, Frida, Sonia, Louise, Georgia e  Peggy” e che, oltre al lavoro su Magritte, indagherà l’arte al femminile: l’universo di Mary Cassat, Frida Kahlo,  Sonia Delaunay, Georgia O’ Keeffe, Louise Bourgeois, e altre grandi artiste rivisitate da grandi illustratrici, oltre a una sezione dedicata a collezionisti, antiquari, curatori, musei e gallerie a partire da Peggy Guggenheim.

Accanto alle opere originali degli illustratori, vi sarà la biblioteca d’arte composta dai libri della sezione speciale del BolognaRagazzi Award. Le mostre sono inoltre corredate da un’antologia sui temi dell’arte raccontata e illustrata: 120 pagine a colori con interventi, brani, immagini e una bibliografia internazionale ragionata.

Sarà invece lo stand dell’Associazione Italiana Bibliotecari ad accogliere la postazione del Salone del Libro all’interno degli spazi espositivi di Bologna Fiere, all’interno del quale sarà in distribuzione materiale informativo e promozionale della rassegna del Lingotto.

Altro “presidio” torinese a Bologna sarà poi quello sviluppato grazie al progetto «Chiedi cos’è il primo libro…» con cui il Premio Nazionale Nati per Leggere insieme con il BookBlog del Salone Internazionale del Libro di Torino si indagherà durante l’edizione 2017 della Bologna Children’s Book Fair l’offerta editoriale destinata alla prima infanzia.

Cosa ci si aspetta che faccia un bambino sotto i due anni con un libro? Qual è il primo libro cui si pensa per loro? A cosa deve servire un libro per bambini così piccoli? Sono alcune delle questioni a cui l’iniziativa intende rispondere attraverso la raccolta di video interviste e testimonianze fra gli operatori del settore presenti in fiera, affidate agli studenti del Liceo Vittorio Alfieri di Torino, che già fanno parte del gruppo di lavoro attivo sul BookBlog del Salone Internazionale del Libro di Torino ().

Un’indagine sul campo che confluirà in una tavola rotonda in programma nel capoluogo piemontese venerdì 19 maggio (ore 16,30 spazio Stock – Padiglione 5 – Lingotto Fiere) proprio nell’ambito del 30° Salone Internazionale del Libro, sede anche dell’annuale premiazione del concorso, in programma lunedì 22 maggio alle ore 16,30 nell’Arena Bookstock.

(foto: il Torinese)