Home » TRIBUNA » Lettera in ricordo di Bruno Poy
CRISTIANO BILUCAGLIA E MAURIZIO SCANDURRA RICORDANO L'AVVOCATO SCOMPARSO

Lettera in ricordo di Bruno Poy

di ilTorinese pubblicato giovedì 21 giugno 2018

La lettera accorata ai media nel giorno in cui lo stimato avvocato torinese avrebbe compiuto 63 anni. Oggi sono già due compleanni senza te, caro Avvocato Bruno Poy. Un altro solstizio d’estate che passerai in compagnia del buon Gesù, Laddove tutto è felicità vera e gioia eterna. Anche quaggiù, nella terra degli uomini in cammino, ti ricorderemo in data odierna in ben due celebrazioni eucaristiche in tuo suffragio, insieme alle Anime Sante del Purgatorio. La prima, alle ore 10 del mattino, a Torino presso la Basilica di Maria Ausiliatrice tanto cara a San Giovanni Bosco, sul cui altar maggiore fa bella mostra di sé – in tua memoria e a te dedicato – il magnifico candelabro liturgico artistico a tre bracci da noi donato il 9 giugno scorso (nel 150° dalla Consacrazione) e commissionato alla storica ‘Pontificia Fonderia di Campane Marinelli’: che da più di mille anni, dal cuore del Molise, regala esempi immortali di arte sacra nel mondo. La seconda Santa Messa, invece, verrà celebrata alle ore 17 presso il Santuario Madonna dei Laghi ad Avigliana, a pochi chilometri dal capoluogo piemontese, altro luogo santo animato dal carisma salesiano a te tanto caro. La tua finissima mente giuridica, il tuo far cortese insieme a quella professionalità geniale sempre garbata, e l’altrettanto viva generosità che ti hanno caratterizzato senza mai giudicare nessuno sono tuttora fonte di ispirazione, da parte nostra, di continue opere di bene volte a tener alto in ogni dove il tuo buon nome.Continuando a produrre comunicazione e campane, e soprattutto ad azzerare le bollette di luce e gas agli italiani, proseguiremo – più convinti ancor di prima – nel nostro doveroso percorso di fedeli, giornalisti e imprenditori a fornire aiuto e sostegno concreti ai giovani, ai giusti e ai poveri. Gli stessi che hai amato tu. Come sapevi fare tu. Proprio come ci hai insegnato a fare tu. Affidandoci, fiduciosi, alla mano sapiente della Divina Provvidenza, nostra unica Guida.Da noi, insieme a tua moglie Monica, a tuo figlio Caio, alle tue tre segretarie (Paola, Katia, Ilaria), e a tutti gli amici di sempre, torinesi, vercellesi e non, i più vivi e festosi Auguri.

Cristiano Bilucaglia

Maurizio Scandurra

***

La direzione e la redazione del Torinese condividono lo spirito della lettera in memoria  dell’avvocato Poy e lo ricordano come persona generosa e dalla grande passione politica e civile

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE