Home » LIFESTYLE » L’etica del coraggio
Autoformazione

L’etica del coraggio

di ilTorinese pubblicato mercoledì 23 novembre 2016

Dal Centro di Autoformazione, umanizzazione e Efficienza Aziendale, nato su iniziativa di Marco Casalegno, titolare del Relais Rocca Civalieri a Quattordio (Al), Roberto Rossi, human coach, propone alcune pillole ispirate all’”etica del coraggio”, che impronta il suo metodo di autoformazione

civalieri-rossi

1) Un attacco di rabbia non è mai un buon affare: ci fa perdere il senso della realtà e favorisce l’emotività con conseguenze imprevedibili. L’umanizzazione ci aiuta a prestare più atttenzione e gestire la rabbia.

***
2) Uno sguardo più attento a come si muove la nostra emotività ci può aiutare a liberare i nostri sentimenti rendendoli motivatamente favorevoli.

***
3) La rabbia nasce dai nostri pregiudizi, dalle nostre scelte spesso figlie di tradizioni, di atteggiamenti e di comportamenti sbagliati.

***
4) Imparare a trasformare la rabbia in potenziali comunicazioni che facciano da “ascensore” al totale controllo, potenziare l’allerta per stare in guardia dall’energia negativa che la rabbia sprigiona trasformandola in positiva.

***
5) E’ facile essere anestetizzati da un attacco di rabbia e dai nostri pregiudizi. In quei momenti rendiamo incomprensibile tutto.

***
6) Quando alla rabbia viene data la possibilità di prevaricarci, il pregiudizio ci mette il “giunzaglio” emotivo che diventa padrone di noi stessi.

***
7) Sostituire un pregiudizio è molto difficile, ma non impossibile: per non peggiorare la nostra situazione non dobbiamo diffonderlo.