Home » LIFESTYLE » L’etica del coraggio
Autoformazione

L’etica del coraggio

di ilTorinese pubblicato mercoledì 2 novembre 2016

Dal Centro di Autoformazione, umanizzazione e Efficienza Aziendale, nato su iniziativa di Marco Casalegno, titolare del Relais Rocca Civalieri a Quattordio (Al), Roberto Rossi, human coach, propone alcune pillole ispirate all’”etica del coraggio”, che impronta il suo metodo di autoformazione

civalieri-rossi

Pillole di Roberto Rossi da Rocca Civalieri

  • L’amicizia di valore non ha bisogno di essere inseguita. Nei momenti difficili non ha bisogno di spiegazioni. Quando l’amicizia è vera te ne accorgi perché resta sempre al tuo fianco. E’ l’affetto più profondo che lega indissolubilmente le persone.

 

  • Dove c’è il rispetto al di sopra di ogni cosa non ci sono problemi o errori gravi ma solo difficoltà da risolvere insieme.

 

  • Dopo il buio emotivo torna la paura, l’incubo. Il vero pericolo viene dallo sciame dei pensieri destabilizzanti. Diventano un’incognita. Non bisogna lasciarsi influenzare.

 

  • L’obiettivo è arrivare sempre alla soluzione imparando a respirare.

 

  • E’ difficile gestire le delusioni, ricordiamoci che per la vita noi siamo sempre un dono in crescita: basta volerlo.

 

  • Non c’è bisogno di essere dei super-eroi per essere coraggiosi, basterebbe essere sempre noi stessi. A volte un po’ di “fame” ci aiuterebbe a tirare fuori la grinta che è in noi.

 

  • La felicità è dietro la porta dell’animo libero che la sa aprire.

 

  • Con il rispetto, l’entusiasmo, la disciplina e l’Etica del Coraggio arrivi dove vuoi.