Home » prima pagina » L’economia parla sempre meno piemontese, in crescita le imprese straniere
In particolare aumentano le aziende nei settori delle costruzioni e del commercio oltre che turismo e attività manifatturiere

L’economia parla sempre meno piemontese, in crescita le imprese straniere

di ilTorinese pubblicato lunedì 15 febbraio 2016

lavoro2

 

 

 

 

 

Il presidente di Unioncamere: “Spetta alle istituzioni valorizzare e sostenere questi imprenditori, attraverso politiche mirate di sostegno al credito”

 

Nel  2015 le imprese straniere in Piemonte aumentano in modo significativo.  Sono iscritte nel registro della Camera di Commercio in 40.716, il 4,4% in più rispetto al 2014 e il 10% del totale. In particolare aumentano le aziende nei settori costruzioni, commercio, turismo e attività manifatturiere. I dati provinciali:  Cuneo (+5,6%), Alessandria (+5,3%) e Torino (+4,5%), questi i territori dove si sono registrati i maggiori tassi di crescita. Soddisfatto il Presidente di Unioncamere Piemonte Ferruccio Dardanello, che dichiara all’Ansa:   “L’imprenditoria straniera rappresenta una risorsa preziosa per il nostro territorio, che è cresciuta negli ultimi anni, a dispetto di un calo generalizzato delle imprese registrate in Piemonte. Spetta alle istituzioni valorizzare e sostenere questi imprenditori, attraverso politiche mirate di sostegno al credito. Il Sistema camerale sostiene finanziariamente il Fondo di garanzia per il Microcredito della Regione Piemonte, a supporto dei soggetti non bancabili – come gli immigrati – per aiutarli nelle loro idee”.

 

(Foto: il Torinese)