Home » prima pagina » Lavoro e pensioni, i conti non tornano. In 20 mila su 300 pullman per il corteo Cgil
La legge di bilancio che si sta discutendo in Parlamento secondo i sindacalisti "non contiene interventi per l' occupazione"

Lavoro e pensioni, i conti non tornano. In 20 mila su 300 pullman per il corteo Cgil

di ilTorinese pubblicato sabato 2 dicembre 2017

In  300  pullman giunti da Piemonte, Lombardia, Liguria, Valle d’Aosta, e anche da Trentino, Veneto e Friuli ventimila (secondo i sindacati) lavoratori della Cgil si sono snodati in corteo, nonostante la neve,  da stazione di Porta Susa fino in piazza San Carlo. Nel cuore della città il  collegamento video con la leader Cgil  Susanna Camusso. Lo slogan dei manifestanti:  “Pensioni: i conti non tornano”. “Scendiamo in piazza perché c’è una differenza tra le cose promesse, quelle concesse e quelle che ci lasciano fare”, spiega a Repubblica  il segretario Cgil Piemonte, Massimo Pozzi.  La legge di bilancio che si sta discutendo in Parlamento, secondo i sindacalisti “non contiene interventi per l’ occupazione e non fornisce risposte ai cambiamenti della legge Fornero e alle esigenze dei giovani”.

 

(foto: Sergio Pacchiotti)