Home » Brevi di cronaca » L’alta velocità si fermerà a Chivasso?
la cosiddetta “Stazione Porta Canavese – Monferrato”

L’alta velocità si fermerà a Chivasso?

di ilTorinese pubblicato domenica 14 gennaio 2018

Volli, sempre volli, fortissimamente volli. Il motto di Vittorio Alfieri ben si adegua alla tenacia con cui, da alcuni anni, l’associazione Identità Comune, persegue il progetto di una fermata dell’Alta Velocità a Chivasso, la cosiddetta “Stazione Porta Canavese – Monferrato” che potrebbe essere l’impulso per le comunicazioni alla rete nazional di quattro aree, Canavese, Valle d’Aosta, Monferrato e Vercellese. L’argomento sarà al centro di un incontro che si svolge lunedì 15 gennaio, alle ore 10.30, al Teatro Civico di Chivasso, in piazza Carlo Alberto alla Chiesa. I lavori verranno moderati da Piera Savio, direttore del periodico “La Nuova Periferia”. Dapprima ci sarà la presentazione del progetto a cura di Carlo Fontana, presidente di Identità Comune, cui seguiranno i contributi di Claudio Castello, sindaco di Chivasso, Maria Luisa Coppa, vice presidente nazionale di Confcommercio, Marco Marocco, vice sindaco della Città Metropolitana di Torino, Francesco Balocco, assessore ai trasporti della Regione Piemonte. Seguirà il dibattito cui sono stati invitati tutti gli amministratori di Chivassese, Canavese, Monferrato, Vercellese e Valle d’Aosta. Le conclusioni verranno tratte dal vice ministro dei trasporti, Riccardo Nencini,

Massimo Iaretti

(foto: il Torinese)

 

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE