Home » LIFESTYLE » l’Aida di Friedkin apre la stagione al Regio
"Apri gli occhi e sogna"

l’Aida di Friedkin apre la stagione al Regio

di ilTorinese pubblicato martedì 21 aprile 2015

regio 2

A inaugurare la ricca stagione 2015-16  sarà l’Aida per la regia di Friedkin, regista anche dell’Esorcista. Il Regio si apre ai giovani proponendo il celebre musical Cats

 

“Apri gli occhi e sogna”. Non si tratta in realtà dello slogan di una pubblicità,  ma dell’invito agli appassionati  amanti della musica e melomani a seguire la prossima stagione lirica 2015-2016 del Teatro Regio di Torino.  Alla presenza del nuovo direttore artistico Gaston Fournier-Facio, del sovrintendente  Walter Vergnano, del direttore musicale Gianandrea Noseda e del sindaco torinese Fassino, sono stati annunciati i 14 titoli che comporranno la prossima stagione lirica, articolati in nove opere, due balletti, una cantata lirica, un musical e il Gala di danze, articolati poi in diversi progetti culturali.

 

L’inaugurazione sarà affidata mercoledì 14 ottobre prossimo alla celebre opera verdiana Aida, in una riproposizione del teatro Regio di Torino,  per la regia di William Friedkin, regista premio Oscar e autore di film come l’Esorcista. Si tratta di un titolo omaggio al museo Egizio, nell’anno della sua rinnovata riapertura. Si proseguirà con Didone e Enea di Henry Purcell, nell’ambito del progetto Opera Barocca. Anna Karenina e Evgenij Oneghin saranno i titoli dei due balletti, il primo su musiche di Cajkovskij e basato sull’omonimo romanzo di Lev Tolstoj, il secondo un balletto in due atti, basato sul romanzo in versi di Aleksandr Puskin, entrambi eseguiti dall’Eifam Ballet di San Pietroburgo.  Quindi seguiranno i Carmina Burana di Carl Orff,  presentati in forma teatrale, mentre dal 28 dicembre il Regio ospiterà quattro appuntamenti con le Etoile Roberto Bolle. Una grande novità della stagione operistica sarà rappresentata dal musical “Cats” di Andrew Lloyd Webber, in scena dal 25 al 28 febbraio, operistica che vuole rappresentare un invito rivolto ai giovani a frequentare sempre più il teatro Regio.

 

A gennaio prenderà avvio il progetto Janacek-Carsen, per proporre i capolavori del compositore moravo,  uno dei capisaldi e padri del linguaggio musicale contemporaneo. Nei giorni 9-12 febbraio 2016 andrà in scena la Tosca con allestimenti provenienti dal Giappone, dal 15 al 24 marzo Cenerentola, e dal 14 al 24 marzo La donna serpente.  Non mancherà un omaggio a Donizetti con la messinscena del suo più celebre capolavoro,  la Lucia di Lammermoor,  dall’11 al 22 maggio in prima nazionale.  Approderà per la prima volta a Torino Pollicino (28-31/5), omaggio al composito Hans Werner Henderson.  A chiudere la stagione operistica sarà grandiosa Carmen,  il capolavoro di Bizet (22 giugno-3 luglio).

 

Mara Martellotta