Home » Sport » La subacquea si impara a scuola
Young Divers Project

La subacquea si impara a scuola

di ilTorinese pubblicato domenica 25 febbraio 2018

Quasi 200 studenti coinvolti per un progetto didattico gratuito nato dall’incontro tra istituti scolastici superiori (Bosso Monti, Curie-Levi, Primo Levi, Sociale) e l’associazione subacquea IncantoBlu

 

Far conoscere ai giovani uno sport a cui in pochi si avvicinano, attraverso la pratica vera e propria. Questo l’obiettivo di YDP Young Divers Project – scuba diving for school, un programma didattico che vuole avvicinare i giovani al mondo della subacquea. Il progetto YDP nasce da un’idea di IncantoBlu, associazione e scuola subacquea di Collegno, ed è stato avviato negli istituti superiori torinesi Primo Levi, Bosso Monti e Sociale e l’istituto Curie-Levi di Collegno grazie all’intraprendenza dei relativi professori di educazione fisica. Il progetto YDP è completamente gratuito per gli studenti e si articola in due parti, sulla base del corso Open water Diver PADI, la didattica subacquea più diffusa al mondo.

 

  • Pratica: 4 incontri in piscina di un’ora ciascuno, in cui i ragazzi imparano le abilità (skills) base della subacquea
  • Teorica: in circa 6 ore in aula vengono illustrati i concetti fondamentali di Fisica, Fisiologia, Attrezzatura, Tecnica di Immersione e Mondo Sommerso, indispensabili per una subacquea sicura e consapevole. Al termine della parte teorica è anche previsto un test finale.

La certificazione e l’inizio di un percorso per ottenere il brevetto

YDP si sviluppa durante le ore di educazione fisica nei vari istituti e in diverse piscine, a seconda delle esigenze degli istituti stessi. Al termine del progetto, gli allievi conseguono una certificazione di IncantoBlu, propedeutica nel caso si volesse completare un percorso per il conseguimento del brevetto Open Water Diver PADI. Sono sufficienti due ulteriori momenti formativi in piscina, una lezione teorica e due uscite in mare aperto, e il gioco è fatto.

 

Attività collaterali: viaggio-studio alle Eolie

Non mancano anche iniziative e attività collaterali: i ragazzi dell’Istituto Sociale, ad esempio, partiranno a maggio per un viaggio-studio alle Isole Eolie, per approfondire tematiche quali vulcanologia, biologia e subacquea. Per l’occasione, inoltre, gli studenti potranno conseguire il brevetto Open Water Diver PADI.

 

Conoscenze multidisciplinari, contatto con la natura, opportunità professionali

Il progetto intende far cogliere le opportunità umane e professionali di un mondo meraviglioso come quello sottomarino. Subacquea è infatti sinonimo diconoscenza multidisciplinare – dalla fisica alla fisiologia, dal primo soccorso alla biologia – benessere psicofisico, sicurezza e interazione con la natura. Chi pratica subacquea impara a conoscere la natura, a rispettarla e a proteggerla. E non solo: questo mondo offre importanti opportunità di lavoro in tutto il mondo, grazie a una didattica riconosciuta in tutti i Paesi.

 

I numeri

Young Divers Project coinvolte quasi 200 studenti, ma la sfida è soltanto all’inizio: l’obiettivo, visto l’entusiasmo dimostrato tanto dagli allievi quanto dagli insegnanti, è raggiungere quota 500 studenti l’anno prossimo, confidando nella sensibilità degli istituti scolastici.

I numeri di YDP

Classi coinvolte: 7
Studenti coinvolti: 179
Ore in piscina complessive: 30
Ore teoriche complessive: 25
Studenti che hanno deciso di continuare il percorso e conseguire un brevetto Open Water Diver: 27

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE