Home » Brevi di cronaca » La storia del gatto conteso finisce in tribunale dal pm Gatti
Due donne sono andate dal giudice per rivendicare il felino

La storia del gatto conteso finisce in tribunale dal pm Gatti

di ilTorinese pubblicato domenica 21 maggio 2017

Oltre la Mole / Cronache italiane

DALLA LIGURIA

E’ approdata al tribunale del riesame la storia di Fiocco-Tequila, il gatto conteso da due vicine. Le donne, dopo un periodo di tranquilla coabitazione e condivisione sono andate dal giudice per rivendicare il felino. Il gatto è stato così messo sotto sequestro dal pm e poi rilasciato dal Riesame. Il micio  di 4 anni, dopo essere stato per due anni fedele animale della sua padrona, ha scelto di trasferirsi poco lontano da un’altra padroncina dove ha preso anche l’abitudine di passare la notte. Il gatto era Fiocco per la prima proprietaria, Tequila per la seconda. La vicenda avviene a Struppa, nella periferia genovese. A un certo punto la nuova padrona si trasferisce portandosi appresso il micio. Ma a prima padrona non ci sta e denuncia l’ex vicina ai carabinieri per il furto dell’animale . L’indagine giunge così in procura e il fascicolo viene affidato al pm che di nome fa Emilio Gatti. Nomen omen.