Home » prima pagina » La sindaca dopo il colloquio con i giudici: “Una chiacchierata, ho chiarito tutto”
CON LEI IL CAPO DI GABINETTO GIORDANA E L'ASSESSORE ROLANDO INDAGATI PER LA STESSA VICENDA

La sindaca dopo il colloquio con i giudici: “Una chiacchierata, ho chiarito tutto”

di ilTorinese pubblicato mercoledì 18 ottobre 2017

Dopo tre ore di interrogatorio ieri Chiara Appendino indagata per falso ideologico  (ha ricevuto un avviso di garanzia per la vicenda dei 5 milioni di euro non “registrati” nei conti del Comune) è uscita ieri sera dalla Procura della Repubblica di Torino. Con lei anche il capo di gabinetto, Paolo Giordana,  l’assessore Sergio Rolando, indagati per lo stesso motivo. “Si è trattato di una chiacchierata corretta –  ha detto la prima cittadina – con cui ho chiarito ciò che c’era da chiarire, non ho nulla da nascondere”. Il dibattito politico sulla vicenda è ampio: Piero Fassino si augura che “alcune esperienze insegnino a tutti che governare è difficile”. Il consigliere – notaio Alberto Morano, autore con il Pd Lorusso dell’esposto che ha dato il via alle indagini commenta: “Le nostre perplessità sono evidentemente anche le stesse  dei magistrati”. A difesa di Appendino il premier in pectore di M5S Luigi di Maio: “Contro Chiara si è schierato il sistema”.

 

(foto: il Torinese)