Home » LIFESTYLE » La finestra sul cortile
MODA COSTUME E LIFESTYLE

La finestra sul cortile

di ilTorinese pubblicato giovedì 30 novembre 2017

CERTEZZA E PROMESSA NELLA MODA TORINESE

Due stilisti, due talenti, uno affermato e l’altro giovanissimo emergente nel panorama della moda torinese. Uno la certezza del fashion system, poco convenzionale, l’altro la promessa! Walter Dang e Lorenzo Ferrarotto. La collezione EQUILIBRIO A/I 17/18 di Walter Dang è bellissima. Ho avuto la fortuna di vederla nel suo atelier e ne sono rimasta affascinata. Capi avvolgenti e discreti per “la femme active qui travaille”: la donna vestita con eleganza per star comoda. Semplicità e raffinatezza descrivono il guardaroba di una donna determinata, sensuale senza esibizione. Cappotti, giacche senza bottoni, gonne pantaloni, scialli e poncho che ondeggiano su gonne lunghe e abiti in cachemire. Tessuti come il tweed enfatizzano la semplicità riequilibrata da applicazioni geometriche, ricami e stampe di figure femminili stilizzate. I colori riconducono alla vita metropolitana con il nero, il grigio acciaio, il blu, il bianco ed il beige. Equilibrio ed essenzialità. È proprio dall’equilibrio che deriva l’ispirazione di Walter Dang per questa collezione, spiega lo stilista; la donna deve trovare il suo equilibrio tra ciò che sente e ciò che indossa. Ha sempre considerato i vestiti come espressione di libertà, un simbolo chiaro e diretto per affermare chi si sente di essere. Secondo lui, il fashion designer non è più solo un sarto, ma è un “abitologo” ovvero colui che concepisce un abito per essere “abitato” per un’intera giornata da donne impegnate che hanno il tempo contato. Un mondo femminile nuovamente cambiato che cerca armonia, linearità ed eleganza. Ed è stato nell’atelier di Walter Dang in Corso Vittorio Emanuele II che ho conosciuto il giovanissimo stilista Lorenzo Ferrarotto. A soli 16 anni Lorenzo è pronto per la sua nuova collezione che porta il suo nome “Lollo”. Je suis Lollo è una collezione fresca, giovane e curata nei dettagli sartoriali. Tailleurs composti da microgiacche e shorts, bomber, abiti, gonne e pantaloni dai tagli e volumi anni 70 e 80, rivisitati in chiave contemporanea in una miscellanea di stili dallo sporty chic al bon ton stile Jackie O. Il giovane talento ha cominciato a soli 12 anni frequentando il primo corso di moda da Art Enfant curato dalla couturière designer Adriana Delfino. Il suo percorso lo ha portato poi ad incontrare Walter Dang, il quale ha deciso di seguire il lavoro di Lorenzo e la sua crescita artistica portandolo alla creazione di Face 2 Face, collezione P/E 2018, presentata nella serata di inaugurazione della seconda edizione della Torino Fashion Week. Lorenzo Ferrarotto presenterà  “Je suis Lollo”, lunedì 4 dicembre presso Gruppo Abele, corso Trapani 91, ore 19,30.

***

#FATTIAVANTI

Nuova installazione in Piazza Castello per la raccolta fondi della Fondazione Torino Musei

Per promuovere il progetto di raccolta fondi che la Fondazione Torino Musei ha lanciato per il restauro di 20 miniature, appartenenti alla collezione di Palazzo Madama, Piazza Castello, dal 27 novembre al 9 gennaio 2018 ospiterà una nuova installazione ambientale realizzata da Boumaka, agenzia di giovani designers torinesi. Una grande porta, questa installazione, in prossimità di Palazzo Madama, che invita ogni passante a compiere un gesto simbolico, aprire e varcare una soglia per entrare nella comunità degli amanti dell’arte. I cittadini diventano così testimonial del progetto pubblicando sul profilo Instagram del museo Palazzo Madama, la testimonianza fotografica di questa esperienza con l’hashtag #fattiavanti. Si possono anche fare donazioni sul sito http://sostieni.fondazionetorinomusei.it/. L’obiettivo è quello di raccogliere 20.000 euro per il restauro di 20 miniature datate tra la fine del Settecento e l’inizio dell’Ottocento che versano in grave stato di degrado.

 

Sabina Carboni