Home » CULTURA E SPETTACOLI » La donna del quadro
Ulisse si salvò chiamandosi Nessuno

La donna del quadro

di ilTorinese pubblicato mercoledì 14 febbraio 2018
Le poesie di Alessia Savoini
***
Rimane sedotto
Inerme innanzi 
O per quel che sarebbe stato poco dopo
Al visivo contatto
Di una donna che si sfiora
Strofinando con le dita sui capelli
Un’intima voglia
Di affannare il respiro.
Sinuoso tutt’altro
Per l’epoca manifesta
Ma è profondità eterna
Il bianco cadere del lenzuolo sulle sue cosce.
Il fiato trattenuto
Tra la folla si sarebbe disperso
Il timore di non poterlo sentire
In qualcosa di concreto.
Non è lei che sogni
Ma la cerchi fuori dal quadro
E allo stesso modo t’osservavo
Pochi passi più indietro.
Non potesti notarlo,
Ma forse qualcuno
Nel tempo del tuo fascino 
Dipinse il mio sentimento.
Ci si voltò, poi,
E si camminò altrove.
Svanì l’incanto
E l’erotico istante
Dietro la cornice resta.