Home » prima pagina » La coordinatrice UE: “Stop tav? Il peggiore scenario”
il finanziamento europeo per la tratta internazionale passerà dall'attuale 40% al 50%

La coordinatrice UE: “Stop tav? Il peggiore scenario”

di ilTorinese pubblicato giovedì 22 novembre 2018

La coordinatrice europea del Corridoio Mediterraneo, Iveta Radicova ritiene che lo stop alla Tav sia “il peggior scenario che si possa immaginare”, con un costo elevatissimo che non sarebbe coperto dai fondi europei. Vero, a suo parere, che la Torino-Lione è un’opera costosa, ma produrrà “benefici molto alti”. Lo ha detto alla visita al cantiere francese dell’opera , annunciando che il finanziamento europeo per la tratta internazionale passerà  dall’attuale 40% al 50%”. “Ci sono state sette analisi costi-benefici – ha aggiunto – ne possiamo aspettare anche un’ottava”.

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE