Home » Sport » Irene Franchini bronzo mondiale nel mixed team compound
In coppia con Sergio Pagni

Irene Franchini bronzo mondiale nel mixed team compound

di ilTorinese pubblicato martedì 24 ottobre 2017

La penultima giornata dei Mondiali Targa di tiro con l’arco a Città del Messico ha regalato due medaglie alla nazionale italiana e in una di queste c’è la firma di Irene Franchini, arciera emiliana tesserata per le Fiamme Azzurre e per la società rivolese degli Arcieri delle Alpi. In coppia con Sergio Pagni, Irene è salita sul terzo gradino del podio del mixed team compound, superando 156-151 l’Olanda di Mike Schloesser e Sanne De Laat. Gli azzurri sono partiti forte, con le prime quattro frecce sul 10 e il primo parziale chiuso 40-38. In parità a quota 38 la seconda volée, poi l’Italia è volata sul più 4 grazie a un terzo parziale di 38-36. 40-39 l’ultimo set, che ha consegnato il bronzo a Sergio Pagni e Irene Franchini. Quarti al termine delle qualifiche, gli azzurri avevano sconfitto 157-152 agli ottavi (primo turno) la Russia e 152-150 ai quarti i padroni di casa del Messico, grazie a una bella rimonta tra terza e quarta volée. In semifinale hanno perso di misura 157-156 contro la Germania, poi sconfitta nella finale per l’oro dalla Corea del Sud.

Nella gara individuale del compound Irene Franchini ha concluso la qualifica in 11esima posizione con il punteggio di 693, accedendo così al secondo turno degli scontri diretti nel quale ha incontrato e battuto 146-138 l’australiana Rachel Morgan. Si è fermata ai 16esimi, allo shoot off contro la francese Lucie Burnet. Nella gara a squadre Sara Ret, Irene Franchini e Marcella Tonioli hanno concluso la loro corsa agli ottavi di finale, perdendo 227-224 contro la Germania dopo il settimo posto in qualifica.

Ai Mondiali di Città del Messico è volata anche Tatiana Andreoli (arco olimpico), all’esordio in una rassegna iridata assoluta e vincitrice dell’oro a squadre ai Mondiali Juniores disputati a Rosario nella prima settimana di ottobre. 23esima al termine delle qualifiche con 646 punti, Tatiana è stata promossa al secondo turno del tabellone dove ha superato 6-0 la giapponese Ren Hayakawa. Ancora una “vittima” giapponese ai 16esimi, dove la valsusina classe 1999 tesserata per la Iuvenilia ha piegato 6-0 Tonomi Sugimoto. Agli ottavi Tatiana ha concluso un Mondiale comunque soddisfacente, arrendendosi alla freccia di spareggio contro l’atleta di Taipei Yu-Hsuan Lin.

Nel mixed team Tatiana Andreoli e Mauro Nespoli sono usciti agli ottavi (5-3) contro il Messico, mentre nella prova a squadre femminile dell’arco olimpico il trio azzurro formato da Tatiana Andreoli, Lucilla Boari e Vanessa Landi (la squadra oro ai Mondiali Junior) non ha superato le qualificazioni per cinque punti.

Per quanto riguarda la nazionale italiana è da sottolineare l’argento conquistato da Sergio Pagni, Federico Pagnoni e Alberto Simonelli nella gara a squadre compound. Nella finale per il titolo iridato gli azzurri hanno perso contro gli Stati Uniti, numeri uno del ranking mondiale. Stasera, nell’ultima giornata dei Mondiali, il trio azzurro dell’arco olimpico – Marco Galiazzo, David Pasqualucci, Mauro Nespoli – si giocherà l’oro contro la Francia.