Home » Brevi di cronaca » IRAN: SABATO PRESIDIO A TORINO PER DEMOCRAZIA E LIBERTA’ DI ESPRESSIONE
"Odio questo sistema e voglio reagire" hanno gridato l'ultimo giorno dell'anno centinaia di ragazze iraniane

IRAN: SABATO PRESIDIO A TORINO PER DEMOCRAZIA E LIBERTA’ DI ESPRESSIONE

di ilTorinese pubblicato giovedì 4 gennaio 2018
Si svolgerà sabato 6 gennaio a Torino, in Piazza Castello di fronte al Palazzo della Prefettura un presidio promosso da LibertàEguale e dall’Associazione radicale Adelaide Aglietta per chiedere “Democrazia in Iran” e per difendere il diritto a manifestare pacificamente di ogni cittadino iraniano. La manifestazione è aperta a tutti i cittadini e a tutte le forze politiche.“Odio questo sistema e voglio reagire” hanno gridato l’ultimo giorno dell’anno centinaia di ragazze iraniane. Alla base delle proteste di questi giorni in Iran c’è innanzitutto la voglia delle nuove generazioni di non dover più sottostare al regime teocratico. Il tallone d’Achille di Teheran è nell’avere al potere una teocrazia che tutela immutati gli ideali di una rivoluzione islamica compiuta ormai quarant’anni fa, della quale però le giovani generazioni dubitano perché ne hanno perso il senso e il significato. Oggi, come e più di sempre, chiediamo democrazia, libertà di espressione, rispetto dei diritti umani e la fine dell’utilizzo della pena di morte come strumento di repressione e sottomissione della popolazione.
(foto: una manifestazione dell’Associazione Aglietta)
.
Per avere notizie sull’evento ecco la pagina facebook:
Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE