Home » Brevi di cronaca » Interrogati gli arrestati per ‘Ndrangheta

Interrogati gli arrestati per ‘Ndrangheta

di ilTorinese pubblicato venerdì 4 luglio 2014

I carabinieri stanno esaminando la documentazione relativa ai conti sequestrati in Italia e all’estero. Pare che l’organizzazione sia più ramificata e strutturata di quanto apparisse in un primo momento

 

carabinieri xxSono incominciati gli interrogatori delle 20 persone arrestate nell’operazione contro la ‘Ndrangheta, che tentava di infiltrarsi nei lavori della Tav. Tra queste anche Gabriella Toroldo, che avrebbe avuto il ruolo di “cassiera” dell’organizzazione. Pare che la donna, che si fingeva avvocato, fungesse da finanziatrice degli affiliati.

 

In passato era stata condannata per una truffa milionaria, si era resa protagonista della vendita di porzioni dell’isola della Gallinara, che appartiene allo Stato.  Uno dei pochi accusati che ha deciso di rispondere ai giudici è l’imprenditore Domenico Greco, ritenuto uno dei capi dell’organizzazione, il quale ha professato la propria innocenza. Nell’operazione è stato anche coinvolto un iscritto al Pd, Vincenzo Donato, anche lui sospetto affiliato.

 

Il partito ha deciso di sospendere tutte le persone coinvolte a vario titolo nell’inchiesta. Mentre proseguiranno nei prossimi giorni gli interrogatori di garanzia, i carabinieri stanno esaminando la documentazione relativa ai conti sequestrati in Italia e all’estero. Pare che l’organizzazione legata alla ‘Ndrangheta sia più ramificata e strutturata di quanto apparisse in un primo momento.